L’industria farmaceutica ha un significativo incremento grazie all’Abruzzo

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
L'industria farmaceutica ha un significativo incremento grazie all'Abruzzo
L'industria farmaceutica ha un significativo incremento grazie all'Abruzzo
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook

Farmaceutica, il piccolo Abruzzo supera la Germania. I dati sull’export crescono più di quelli tedeschi. E Dompè ha ampliato il sito produttivo dell’Aquila.

«Guardavo un dato straordinario, negli ultimi anni l’export farmaceutico in Abruzzo cresce più di quello della Germania, che a mio avviso ancora per poco credo, è il primo Paese per presenza industriale farmaceutica».

Così il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, partecipando all’inaugurazione dell’ampliamento dello stabilimento Dompé all’Aquila. «Questo è un risultato straordinario, quindi un plauso va a Sergio Dompé per la sua visione industriale che ha fatto la storia della farmaceutica italiana, ma anche per il futuro della farmaceutica», ha concluso.

L’azienda farmaceutica Dompé, fondata nel 1940 a Milano, dà lavoro a circa 700 persone, di cui circa 250 all’Aquila. Sono impiegate nella produzione e nei laboratori di ricerca e sviluppo, con età media di 41 anni (44% laureati di cui più della metà donne, 51% diplomati), con una crescita costante nel tempo.

All’interno del polo, l’area ricerca (in cui l’azienda investe annualmente il 15% del fatturato. Nel 2017 l’azienda ha fatturato 252 milioni: l’ attività è focalizzata sia nello sviluppo di farmaci per bisogni terapeutici ancora insoddisfatti, in aree quali l’oftalmologia, l’oncologia, il diabete e il trapianto di organo, sia nella realizzazione di innovativi processi di industrializzazione degli stessi.

I laboratori della Dompé all'Aquila (foto di Claudio Lattanzio)
I laboratori della Dompé all’Aquila (foto di Claudio Lattanzio)

L’ampliamento del sito produttivo, di ricerca e sviluppo di biofarmaceutica dell’Aquila è stato realizzato con un investimento di 30 milioni di euro: un Contratto di Sviluppo da 41 milioni di euro, di cui 9,4 da parte di Invitalia, risalente a fine 2014, che rafforza lo spazio produttivo di Dompé nel capoluogo abruzzese come centro di competenza di eccellenza.

L’ampliamento di ulteriori circa 9mila metri quadrati, realizzato a tempo di record, porta a oltre 200 milioni l’investimento complessivo dal 1993, anno in cui l’ azienda si è insediata all’Aquila in uno spazio produttivo che si estende su una superficie totale pari a 157.668 mq, di cui 36.200 mq dedicati ai laboratori di ricerca, la produzione, il magazzino, le utilities, i servizi generali e gli uffici amministrativi.

Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.