La foresta fossile più antica del Mondo

Amicizia ed Incontri in Web Cam

La foresta fossile più antica del Mondo
La foresta fossile più antica del Mondo
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Scoperta la più antica foresta fossile in Asia. È stata definita come la foresta fossile più antica mai ritrovata in Asia e uno dei più grandi esempi di foreste devoniane il gruppo di fossili di alberi licopsidi scoperto nella provincia cinese dell’Anhui.

Si tratta di 250.000 m² di una foresta fossile vissuta perlopiù durante il periodo devoniano, ossia tra 419 e 359 milioni di anni fa.

Si tratta di un periodo denominato anche come “l’età dei pesci” ma che tuttavia ha visto dei progressi a livello evoluzionistico molto importanti anche nelle piante.

Ecco come doveva apparire la foresta di alberi licopsidi dello Xinhang (credito: DOI: <a href="https://www.cell.com/current-biology/fulltext/S0960-9822(19)30780-8" rel="nofollow" data-aalisten="1">10.1016/j.cub.2019.06.053</a>)
Ecco come doveva apparire la foresta di alberi licopsidi dello Xinhang (credito: DOI: 10.1016/j.cub.2019.06.053)

Nello studio, pubblicato su Current Biology, vengono descritti come dovevano apparire questi alberi: assomigliavano a delle palme con tronchi senza i rami e con le parti superiore frondose.
Vivevano in un ambiente vicino alla costa molto spesso soggetto alle inondazioni.

Gli alberi erano alti in media 3,2 metri (l’altezza di uno dei tronchi fossili ritrovati è stata però stimata in 7,7 metri) e sono stati inseriti in una nuova specie denominata Guangdedendron micrum.
I ricercatori pensano si possa trattare di uno degli alberi che ha fornito il maggior quantitativo di biomassa che ha poi formato il carbone che oggi estraiamo.

I primi fossili di tronchi di alberi licopsidi sono stati ritrovati in questi luoghi nel 2016 ma le ricerche in queste cave sono ancora in corso.

Si tratta della terza foresta fossile devoniana di queste dimensioni ritrovata dopo una negli Stati Uniti e una in Norvegia.

Si trattava di alberi dal fusto abbastanza fino e la stessa dimensione relativamente piccola degli alberi poteva far apparire la foresta di Xinhang “molto simile a un campo di canna da zucchero” come rileva Deming Wang, professore all’Università di Pechino e uno degli autori dello studio insieme a Min Qin della dell’Università di Linyi.

I fossili si sono formati sulle pareti di varie cave di argilla presenti in questa regione della Cina, nei pressi di un letto di arenaria spesso quattro metri.

L’altezza degli alberi è stata stimata analizzando i diametri dei tronchi fossilizzati.

Fossili degli alberi del genere <em>Guangdedendron</em> ritrovati in Cina (credito: DOI: <a href="https://www.cell.com/current-biology/fulltext/S0960-9822(19)30780-8" rel="nofollow" data-aalisten="1">10.1016/j.cub.2019.06.053</a>)
Fossili degli alberi del genere Guangdedendron ritrovati in Cina (credito: DOI: 10.1016/j.cub.2019.06.053)

Approfondimenti:The Most Extensive Devonian Fossil Forest with Small Lycopsid Trees Bearing the Earliest Stigmarian Roots: Current Biology (IA) (DOI: 10.1016/j.cub.2019.06.053) (autori: Deming Wang, Min Qin, Le Liu, Lu Liu, Yi Zhou, Yingying Zhang, Pu Huang, Jinzhuang Xue, Shihui Zhang, Meicen Meng)

Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.