L’Australia in fiamme vista dai satelliti Sentinel

Amicizia ed Incontri in Web Cam

L'Australia in fiamme vista dai satelliti Sentinel
L'Australia in fiamme vista dai satelliti Sentinel
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Gli incendi in Australia ripresi dai satelliti NASA e ESA. Gli incendi in Australia sono un catastrofe umana e naturale di dimensioni epiche. Morti, devastazione e una fine che è ancora lontana. NASA e ESA stanno cercando di dare supporto grazie ai satelliti in orbita. Ecco le immagini dallo Spazio.

La notizia è stata diffusa in questi giorni dai media mostrando una realtà decisamente catastrofica. Gli incendi in Australia stanno continuando a bruciare terreno e a uccidere animali (oltre che a mettere a rischio la vita delle persone).
incendi-australia-2020Come già accaduto in passato, la situazione non è passata inosservata neanche dallo Spazio, dove i satelliti NASA e ESA stanno monitorando la situazione fornendoci immagini impressionanti (non certo in senso positivo). Ricordiamo che anche nel caso degli incendi in Amazzonia, Siberia e in altre regioni di globo le agenzie spaziali hanno contribuito a fornire immagini chiare di quello che stava accadendo (fornendo dati utili anche a chi doveva coordinare gli aiuti).

Gli incendi in Australia visti dai satelliti

Secondo quanto riportato dalla NASA, gli incendi in Australia sono monitorati dal satellite Suomi NPP (in collaborazione con il NOAA) con le immagini che risalgono all’1 Gennaio 2020.

Nella zona sud-orientale sono state evacuate oltre 4000 persone che hanno cercato rifugio lontano dalle zone colpite (anche su barche). Nella zona del Nuovo Galles del Sud invece sono andati in fiamme ben 15 mila km² di territorio causando ovviamente danni immensi mentre altrettanti continuano a bruciare.

Una crescente aridità ha peggiorato il già critico periodo degli incendi in Australia mettendo in crisi tutte le zone colpite, causando vittime umane e moltissime perdite per flora e fauna.

Il lavoro svolto dalla NASA è quello di monitorare la situazione e avvisare le autorità competenti appena vengono avvistati incendi (con pochissime ore di ritardo, anche in aree remote e quindi poco sorvegliate). Viene anche mappato lo spostamento del fumo creato dalla combustione e il danno ambientale causato.

Troviamo così una combinazione di satelliti geostazionari e quelli con orbite più basse con i primi che forniscono immagini aggiornate ogni 5-15 minuti mostrando così l’evoluzione degli incendi.

incendi-australia-2020Esiste anche il sito dedicato Worldview della NASA che fornisce informazioni in tempo reale (l’aggiornamento è circa ogni tre ore) con diversi livelli di dettaglio e informazioni aggiuntive. Il sito è raggiungibile da chiunque e utilizzabile in maniera rapida e semplice senza alcuna installazione aggiuntiva.

Anche l’ESA fa la sua parte attraverso i satelliti Sentinel-3 e Sentinel-2 che forniscono immagini ad alta risoluzione e aggiornate degli incendi in Australia. Nel post su Facebook è possibile osservare l’evoluzione da Ottobre a Dicembre mentre la seconda è relativa al 31 Dicembre 2019.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.