La concezione delle divinità nella Wicca

Vinci tutto supernealotto e giochi Sisal

La concezione delle divinità nella Wicca
La concezione delle divinità nella Wicca
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

La Wicca deve essere considerata una religione magica politeista in quanto i Wiccan adorano due divinità : il Dio con le  corna e la Dea entrambe strettamente collegati con la natura.

Nei primi decenni della storia della Wicca le due divinità rivestivano la stessa importanza ma nella stregoneria contemporanea la maggior parte delle correnti attribuiscono molta più importanza alla Dea .

Inoltre, le correnti femministe della Wicca adottano una sorta di monoteismo in quanto adorano solamente la Dea sebbene tale principio divino femminile assuma nomi diversi nelle varie congreghe .

In armonia con i principi su cui la Natura stessa è basata il potere supremo è stato personificato dai Wiccan in due esseri divini la Dea e il Dio.

La Wicca adora queste due divinità in relazione al suo stretto legame con la Natura dal momento che molto in natura è suddiviso in due sessi .

Dal punto di vista della sociologia della religione la maggiore importanza attribuita alla Dea dalla grandissima maggioranza dei Wiccan può essere letta come una risposta da parte delle donne a tutte quelle religioni che hanno costruito la loro teologia sulla figura di un Dio maschile.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare che nelle religioni pagane anche se esistevano divinità femminili la divinità più importante era comunque maschile.

Detto questo prenderemo in considerazione le due divinità adorate dalla Wicca cominciando dal Dio con le corna .

Per prima cosa dobbiamo mettere in evidenza che il Dio della Wicca non ha niente a che vedere con il Dio biblico che assume il doppio ruolo di padre e di giudice .

Inoltre, il Dio biblico non è una divinità collegata alla natura ma è totalmente trascendente rispetto ad essa .

Mentre il Dio della Bibbia è un Dio che punisce duramente le colpe degli uomini (vedasi la cacciata dal Paradiso Terrestre di Adamo ed Eva il Diluvio Universale, la distruzione di Sodoma e Gomorra , le dieci piaghe inflitte agli egiziani) il Dio con le corna non assume il ruolo di giudice ma viene collegato al Sole .

Inoltre, tale divinità viene considerata il protettore della vita animale e vegetale in quanto senza la luce del sole non potrebbe esistere nessuna forma di vita .

I Wiccan sostengono se il Dio con le corna può essere forte , tenero , dare conforto ma è anche il Cacciatore .

Inoltre, egli è il Dio che si sacrifica perché la forza della vita continui .

Per intendere queste parole dei Wiccan dobbiamo tenere presente che nelle antiche religioni precristiane il Dio con le corna di Cervo si sacrificava affinché gli animali selvatici che davano la possibilità alle antiche civiltà di cacciatori di sopravvivere fossero sempre presenti e numerose .

Di conseguenza tale divinità era considerata un Dio cacciatore .

Inoltre, il Dio viene paragonato al Sole così come il Sole muore al tramonto per poi rinascere all’alba del giorno successivo.

Allo stesso modo il Dio con le corna della Wicca è soggetto a un ciclo continuo di morte e di rinascita al fine di assicurare la continuità della vita .

Inoltre, il Dio con le corna è strettamente collegato con il ciclo delle stagioni tanto è vero che le principali feste dedicate a tale divinità coincidono con il solstizio d’estate  con quello d’inverno e con gli equinozi di primavera e di autunno.

Possiamo anche dire che il Dio con le corna è un tipico esempio di “Dio in vicenda” .

Nella storia delle religioni si definiscono con tale espressione tutte quelle divinità che devono lottare affrontare dure prove sacrificarsi e morire per poi rinascere .

Vogliamo precisare che morte e rinascita sono eventi ciclici e quindi non devono essere confusi con la morte e la risurrezione di Gesù Cristo che un evento unico e irripetibile nella storia dell’umanità.

Secondo i Wiccan il Dio si trova sia dentro ogni individuo sia nell’Universo e viene adorato e festeggiato secondo modalità tipiche delle religioni pagane .

Per quanto riguarda la Dea dobbiamo dire che per i Wiccan ella deve essere considerata la creatrice di tutto l’universo e di tutti gli esseri viventi (notare come per la Wicca il principio divino creatore di tutte le cose è femminile .

La Dea viene messa in relazione dai Wiccan con la Luna .

La Dea viene rappresentata in tre fasi come la Luna ragion per cui per i Wiccan è la prima forma di trinità che troviamo nelle religioni .

Ella è la Fanciulla o la Luna crescente e Madre o Luna piena , la dolcezza della maturità piena d’amore .

Infine, ella è pure l’Anziana o Luna calante piena di saggezza di calma e simbolo di riposo .

Per dirla in altro modo la Dea viene rappresentata in tre modi diversi tenendo conto delle fasi della Luna considerata il simbolo più perfetto della Dea .

La Luna crescente viene considerata dai Wiccan il simbolo della Dea Fanciulla che è al massimo della sua forza e della sua energia ed è capace di abbandonarsi al gioco.

La Luna piena viene invece considerata la rappresentazione della Dea Madre piena di amore e di affetto verso i suoi figli .

Infine, la Luna calante è il simbolo dell’Anziana che possiede al massimo grado le virtù della saggezza della tranquillità nonché la capacità di dare serietà.

Secondo i Wiccan la Dea in alcuni periodi dell’anno essendo più  vicini al mondo terreno può impossessarsi del corpo delle sacerdotesse che celebrano i riti in suo onore.

La Dea viene considerata dalla Wicca più importante del Dio in quanto è considerata il primo essere mai esistito nell’universo dal momento che i Wiccan ritengono che il Dio sia stato generato dalla Dea .

Di conseguenza la Dea viene considerata la generatrice di tutti gli esseri siano essi umani o divini.

Per i Wiccan l’universo è considerato senza nessun dubbio la manifestazione fisica della Dea .

Tuttavia, per i Wiccan non esiste una netta divisione tra la dimensione umana e quella divina .

Infatti, gli adepti della Wicca pensano che esista una scintilla divina in tutti gli esseri umani .

Inoltre, i Wiccan attuano quello che potremmo chiamare il “ reincanto dell’universo “dal momento che essi pensano che esistano nell’universo diversi esseri dotati di poteri magici.

Detto ciò, riteniamo concluso il nostro discorso sulla concezione delle divinità della Wicca.

Prof. Giovanni Pellegrino

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.