Space X pronta a mandare l’uomo su Marte nel 2024

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Rappresentazione artistica dell'arrivo su Marte della capsula Dragon (
Rappresentazione artistica dell'arrivo su Marte della capsula Dragon (
Condividi l'Articolo

Dall’ Usa, Europa e Cina missioni con sonde e roverfonte.

La corsa a Marte è al nastro di partenza: mentre le agenzie spaziali di Stati Uniti, Europa e Cina preparano missioni con sonde e rover da inviare verso il pianeta rosso intorno al 2020, il fondatore della Space X, Elon Musk, indica già il 2024 come l’anno della partenza del primo equipaggio umano. Lo ha detto lo stesso fondatore di Space X nella Code Conference, l’incontro internazionale sulle nuove tecnologie organizzato a Los Angeles.

E’ l’episodio più recente di una nuova competizione spaziale che, a differenza della corda alla Luna degli anni ’60, vede in gara le agenzie spaziali di più Paesi e il ruolo niente affatto secondario dei privati.
Il primo sbarco di un equipaggio umano su Marte sarà comunque preceduto da una serie di missioni cargo programmate dallo stesso Musk per portare sul pianeta attrezzature e materiali necessari per costruire la prima ‘città marziana’. La capsula cargo si chiamerà ‘Red Dragon’ e il primo volo è previsto nel 2018, seguito da altri lanci ogni due anni fino al 2024.

L’equipaggio umano della Nasa diretto a Marte dovrà invece attendere fino al 2030, per partire con la capsula Orion, della Airbus Defence and Space. A testare i sistemi di propulsione, a partire dal 2012, saranno alcuni voli umani intorno alla Luna.

La corsa dell’Europa su Marte passa per la missione ExoMars, che nel 2020 prevede di inviare un rover equipaggiato per scavare il suolo marziano in cerca di tracce di vita, grazie a un trapano italiano. Nello stanno anno è previsto il lancio di un rover cinese e di una sonda degli Emirati Arabi.

 

Condividi l'Articolo

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.