Il Mondo unito si alleerebbe in caso di attacco da parte di extraterresti?

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Il Mondo unito si alleerebbe in caso di attacco da parte di extraterresti?
Il Mondo unito si alleerebbe in caso di attacco da parte di extraterresti?
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
La rivalità tra Stati Uniti e URSS durante la Guerra Fredda si spostò anche nello spazio.
La rivalità tra USA e URSS durante la Guerra Fredda fu il carburante principale per la corsa allo spazio. Culminata nel 1969 con l’uomo sulla Luna

Se attaccano gli alieni, mettiamo da parte la guerra fredda e ci alleiamo. Reagan e Gorbachev erano d’accordo: se gli extraterrestri ci invadono, basta con la Guerra Fredda. Tutti contro gli alieni!

Nel 1985 Reagan e Gorbachev si incontrarono per la prima volta a Ginevra, per parlare della corsa agli armamenti. Prima dell’inizio del meeting formale, fecero due chiacchiere passeggiando sul lungolago e decisero di essere alleati in caso di attacco alieno.

X-Files. In quel momento nessuno sentì i loro discorsi, eccetto i loro interpreti. La conversazione rimase quindi privata fino al 2009 quando, durante un’intervista (al minuto 16), l’ultimo presidente dell’Unione Sovietica ne ha svelato la breve deriva fantascientifica:

All’improvviso il presidente Reagan mi disse: “Cosa faresti se gli Stati Uniti venissero attaccati da qualcuno dallo spazio profondo? Ci aiutereste?”. Risposi: “Senza alcun dubbio”. E lui ribattè: “Anche noi”.

Fantapolitica. Un incontro politico del terzo tipo, in cui entrambi i leader delle due superpotenze mondiali si dissero pronti a collaborare per respingere un invasore proveniente da un altro mondo. Un patto informale che, per quanto ne sappiamo, non è mai stato messo alla prova.

alieni, guerre spaziali, Star Wars
Locandina di Star Wars, uscito nel 1977. | Lucasfilm

Guerre Spaziali. Una preoccupazione insolita per un presidente, ma Reagan era un grande appassionato di fantascienza. È infatti cresciuto leggendo le opere spaziali di Edgar Rice Burroughs (come Sotto le lune di Marte e John Carter) e, nel 1983, ha chiamato il suo programma di difesa nucleare Star Wars, come il film uscito 6 anni prima.

Nemico comune. Un potenziale invasore alieno dovrebbe usare una tecnologia in grado di compiere viaggi interstellari. Questo implica che avrebbe anche delle armi più avanzate delle nostre.

Eredi della cultura che aveva prodotto La guerra dei mondi (il film del 1953, da un romanzo di H.G. Wells del 1987), spettatori della serie cult Visitors del 1983, speravano forse in un grande nemico comune, capace di coalizzare l’umanità come loro – quelle due grandi visioni del mondo – sapevano di non saper fare. Ieri come oggi, verrebbe da dire, anche se il numero delle attuali visioni del mondo è più incerto.

Ronald Reagan e Mikhail Gorbachev al vertice di Ginevra nel 1985.|Corbis
Ronald Reagan e Mikhail Gorbachev al vertice di Ginevra nel 1985.|Corbis
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.