Scienziati cinesi creano il brain-like computer più grande al Mondo

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Scienziati cinesi creano il brain-like computer più grande al Mondo
Scienziati cinesi creano il brain-like computer più grande al Mondo
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM
Computer simile al cervello più grande costruito in Cina. Un team di ricercatori dell’Università di Zhejiang e dello Zhijiang Lab hanno sviluppato quello che viene definito come il più grande computer simile a un cervello in termini di numero di neuroni. Secondo quanto riferisce cnTechPost, il nuovo computer simile al cervello realizzato da ricercatori cinesi è basato su 792 chip Darwin simili al cervello di seconda generazione per un totale di 120 milioni di neuroni (circa 150.000 neuroni per chip) a impulso e quasi 100 miliardi di sinapsi.

Parliamo di caratteristiche, considerando il numero dei neuroni e delle sinapsi, paragonabili a quelle del cervello di un topo. Il computer è contenuto in chassis simili a quelle che contengono i server alti 1,6 metri e consuma solo 350-500 W.

brain-like computerUn computer simile al cervello (brain-like computer) è un computer che funziona con una struttura di chip simile alla struttura dei neuroni che si collegano tra loro tramite le sinapsi. In sostanza è un computer che cerca di imitare la modalità di lavoro del cervello stesso, un’area emergente dell’ingegneria informatica nata da qualche anno, ossia da quando gli scienziati hanno cominciato a tentare di imitare il funzionamento del cervello per creare architetture sempre più complesse che possono raccogliere tutto ciò che c’è di buono deficiente nei meccanismi “computazionali” del cervello umano.

L’obiettivo è quello di arrivare ad un nuovo modello di elaborazione per ribaltare del tutto l’architettura informatica tradizionale. I nuovi computer “neuronali” sono caratterizzati da processi di archiviazione ed elaborazione integrati e paralleli.

I ricercatori cinesi hanno creato anche un apposito sistema operativo, denominato DarwinOS, che dovrebbe consentire una gestione e una programmazione più efficaci per i computer simili al cervello.

Alla conferenza stampa che ha annunciato questo nuovo computer hanno partecipato anche il direttore del Zhijiang Lab e un responsabile dell’Università di Zhejiang. I due hanno anche confermato che la ricerca proseguirà perché i due istituti vogliono costruire un computer neuronale su larga scala con chip brain-like realizzati con una tecnologia proprietaria.

Per il momento il computer è stato utilizzato, più che altro in dei test di prova, per coordinare il lavoro di più robot in un ipotetico scenario di salvataggi a seguito di inondazioni o per creare simulazioni di diverse regioni del cervello.

Approfondimenti: Chinese scientists develop brain-like computer with world’s largest neurons – cnTechPost (IA)

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.