A Milano un cloud per l’intelligenza artificiale da miliardi di euro

Amicizia ed Incontri in Web Cam

A Milano un cloud per l'intelligenza artificiale da miliardi di euro
A Milano un cloud per l'intelligenza artificiale da miliardi di euro
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me

Da Microsoft 1,5 miliardi di dollari per l’Italia Al via data center a Milano. E’ il piano di investimenti più ambizioso per la multinazionale americana. Stimati più di 10.000 opportunità di lavoro

Si chiama “Ambizione Italia #digitalRestart” ed è il più grande piano di investimenti di Microsoft da quanto è arrivata nel nostro Paese 35 anni fa. Il valore dell’operazione è di 1,5 miliardi in cinque anni, il piano prevede l’apertura di un data center nel nostro Paese e un fitto calendario di iniziative sul territorio per “diffondere” tecnologie come l’intelligenza artificiale e cloud computing nelle imprese e nei servizi al cittadino. “Puntare sul Cloud Computing, sull’AI – ha commentato Jean-Philippe Courtois, executive vice president and president, Microsoft Global Sales, Marketing and Operations – e sui programmi di formazione digitale rappresenta una grande opportunità per accelerare l’innovazione dell’ecosistema nazionale. La nostra missione è aiutare persone e organizzazioni italiane a realizzare il proprio potenziale”.Da Microsoft 1,5 miliardi di dollari per l’Italia Al via data center a Milano

Il piano di Microsoft. Il piano quinquennale si focalizzerà su aree strategiche per la crescita italiana: accesso al Cloud Computing, programmi di formazione digitale e reskilling, partnership locali per l’innovazione delle aziende e una nuova alleanza per la sostenibilità. Il Politecnico di Milano ha stimato più di 10.000 opportunità di lavoro e circa 9 miliardi di dollari di indotto diretto e indiretto entro la fine del 2024.

L’accordo con Poste Italiane. Per supportare ulteriormente l’adozione delle tecnologie Cloud, Poste Italiane e Microsoft hanno rinnovatola propria partnership per promuovere l’innovazione tra sviluppatori, startup, grandi aziende e pubblica amministrazione. Le due aziende lanceranno un piano congiunto per sviluppare una nuova serie di servizi cloud per soddisfare le esigenze digitali emergenti delle aziende italiane e del settore pubblico, tra cui un progetto di digital skilling per i dipendenti stessi di Poste Italiane e un’iniziativa congiunta per la formazione nel Paese. Facendo leva sulle tecnologie Microsoft, Poste Italiane accelererà inoltre il processo di trasformazione digitale a supporto della propria crescita sostenibile.

La nuvola di Microsoft in Italia. La nuova Regione Data Center di Milano segue quella di Amazon e Ibm. Secondo una ricerca condotta da Politecnico di Milano School of Management in collaborazione con Microsoft Italia, la creazione di una Regione Data Center di queste dimensioni nel nostro Paese può generare più di 10.000 opportunità di lavoro e circa 9 miliardi di dollari di indotto diretto e indiretto entro la fine del 2024, considerando la costruzione del data center, nonché i vantaggi per le imprese e l’ecosistema tecnologico ulteriormente abilitati dalla Regione Data Center.

Le iniziative sulla formazione. Microsoft si impegna ad ampliare le attività di formazione su competenze digitali e intelligenza artificiale per le scuole di ogni ordine e grado, in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale, e continuerà a offrire iniziative di training e attività specifiche di certificazione attraverso il Partner Academy Program, grazie al supporto dell’ecosistema di Partner Microsoft.

Cosa sono gli Ai Hub? 
Microsoft ha inoltre annunciato oggi i nuovi la creazione di “AI Hub”, centri esperienziali per aiutare le aziende a utilizzare l’intelligenza artificiale.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.