Il finocchio, un ortaggio che mantiene giovani

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Il finocchio, un ortaggio che mantiene giovani
Il finocchio, un ortaggio che mantiene giovani
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Chi mangia finocchio non muore mai: ecco il motivo. Perché si dice che chi mangia finocchio non muore mai, è quello che cercheremo di spiegare in questo articolo. Questo detto si adatta se inseriamo il finocchio nella nostra alimentazione giornaliera, perché questo ortaggio è ricco di proprietà salutari e benefiche per l’organismo. Scopriamo ogni informazione nel dettaglio.

Le proprietà del finocchio

Chi mangia finocchio non muore mai: ecco il motivoIl finocchio inizia ad apparire sulle nostre tavole in genere nei mesi invernali, ma ormai è facile trovarlo in ogni periodo dell’anno. Le sue caratteristiche sono quelle di presentarsi con un bulbo bianco e con lunghi gambi verdi. Questo ortaggio contiene tannini, acidi fenolici e flavonidi. Il finocchio è ricco di antiossidanti, aiuta l’organismo a contrastare l’invecchiamento cellulare e l’azione esterna dei radicali liberi.

In più nel finocchio sono presenti carboidrati, proteine, un numero ristretto di grassi e zero colesterolo. Presenti le vitamine A, B, C e K e importanti sali minerali come il rame, il ferro, il calcio, lo zinco e il selenio.

Come si nota sono tantissime le proprietà benefiche contenute in questo ortaggio, ecco perché chi mangia finocchio non muore mai.

Chi mangia finocchio non muore mai: ecco perché

Ora vi elenchiamo tutti i benefici del finocchio che vi faranno capire perché si dice che chi mangia finocchio non muore mai:

  • Il finocchio aiuta a mantenere ideali i livelli di colesterolo nel sangue, contrasta il colesterolo LDL, previene problemi mortali come infarti, ictus e aterosclerosi;
  • Ha funzioni cerebrali e capacità cognitive ottimali. Il finocchio è un vasodilatatore, permette a un maggiore quantitativo di ossigeno di raggiungere il cervello. Di conseguenza l’attività neurale si espleta con funzionalità perfetta;
  • Rinforza le ossa grazie all’importante apporto di minerali come il calcio che il finocchio fornisce;
  • Ferma il tempo restando giovane grazie alla vitamina C, potente antiossidante che ritarda l’invecchiamento dell’organismo e riduce le rughe;
  • Resta in forma perché inserisce nella propria dieta un alimento ricco di fibre, che sazia e tiene lontano da spuntini indesiderati per l’aumento di peso;
  • Ha una digestione ottimale e non soffre di disturbi dell’apparato digerente;
  • Mantiene valori pressori ideali grazie all’alto contenuto di potassio e il poco sodio presenti nel finocchio;
  • E’ protetto dalla comparsa di patologie tumorali grazie alle concentrazioni di flavonoidi, alcaloidi e fenoli del finocchio, che evitano la moltiplicazione cellulare maligna.

Controindicazioni

Mangiare finocchi può avere però alcune controindicazioni a seconda di specifici casi clinici.
Chi soffre di calcoli renali o malattie dei reni come l’insufficienza renale deve ridurre il consumo di finocchi. Chi invece assume farmaci beta bloccanti deve evitare il consumo di finocchi a causa della possibile interazione degli ortaggi con i medicinali, i cui effetti sarebbero annullati o alterati.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.