Il Brevetto Italiano più diffuso al Mondo compie l’anniversario

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Il Brevetto Italiano più diffuso al Mondo compie l'anniversario
Il Brevetto Italiano più diffuso al Mondo compie l'anniversario
Condividi l'Articolo

Compie 50 anni la presa elettrica sicura: soluzione italiana offerta gratis al mondo.

Ai tempi moderni la cultura sulla sicurezza elettrica non è ancora molto diffusa e figuriamo cosa ne potevano sapere le persone cinquanta anni fa, soprattutto ad esempio bambini curiosi che magari per la prima volta vedevano una presa elettrica: Sicury, realizzato nel 1968 dalla Vimar è un brevetto indispensabili anche oggigiorno

Storie d’altri tempi, quando la corrente elettrica iniziava ad essere presente nella stragrande maggioranza delle case e veniva usata magari per alimentare il primo televisore, la prima lavatrice o il primo frigorifero.

A supporto della diffusione di questa fonte di energia fruibile da tutti, esattamente 50 anni fa, veniva ufficializzato un brevetto, oggi presente obbligatoriamente nelle prese elettriche che utilizziamo ogni giorno, che ha garantito un netto miglioramento per la sicurezza dell’utente finale: parliamo di Sicury, realizzato nel 1968 dalla Vimar, azienda italiana della provincia di Vicenza, ancora attiva e presente sul mercato, un brevetto che consiste in un semplice sistema di otturatori a protezione dei fori della presa (n° 2 del disegno di brevetto), indispensabili per evitare di inserire oggetti diversi dalla comune spina elettrica.

brevetto industriale presa elettrica Vimar
Brevetto industriale presa elettrica Vimar

Ai tempi moderni la cultura sulla sicurezza elettrica non è ancora molto diffusa e figuriamoci cosa ne potevano sapere le persone cinquanta anni fa, soprattutto ad esempio bambini curiosi che magari per la prima volta vedevano una presa elettrica; questo piccolo componente può darsi che non lo conosciate e non lo abbiate neanche mai notato, ma è stata una grande rivoluzione nel campo della sicurezza ponendosi come una efficace barriera protettiva tra l’utente e la corrente elettrica.

Si pensi solo che l’invenzione fu ritenuta dalla stessa Vimar così importante tanto da portare a concedere il brevetto gratuitamente all’intero mercato, cosa al giorno d’oggi impensabile per un’azienda che vuole monetizzare le proprie scoperte: così ogni produttore ha potuto usufruirne gratis di questo dispositivo di sicurezza diffondendolo in breve tempo nei nuovi impianti elettrici, contribuendo anche a modificare le normative di riferimento, che adesso considerano questo brevetto obbligatorio su tutte le prese civili.

La prossima volta che collegherete il caricabatterie del vostro smartphone o qualsiasi altro dispositivo elettrico ad una presa di casa, fate caso a quei piccoli tappi all’interno dei fori della presa, sono lì a garanzia di una facile salvaguardi da qualsiasi tipo di utilizzo improprio di questa, oggigiorno, comunissima fonte di energia.

Condividi l'Articolo

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.