Cashback di Stato per eliminare la circolazione del contante

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Cashback di Stato per eliminare la circolazione del contante
Cashback di Stato per eliminare la circolazione del contante
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Soldi contanti che spariscono, la brutta fine delle banconote. Il cashback di Stato con carte e app, le banconote hanno i giorni contati? Rimborsi con pagamenti tracciabili, il Governo mette sul piatto 1,75 miliardi di euro per il 2021. In realtà i fondi per il bonus carte erano stati già stanziati in precedenza dal Governo Conte II, ma poi a causa della pandemia di coronavirus tutto è stato rinviato.

Il Governo italiano, con gli incentivi legati all’uso di strumenti e di servizi di pagamento tracciabili, non vuole solo dichiarare guerra al denaro contante, ma punta dritto dritto alla sparizione delle banconote dalle mani e dai portafogli degli italiani. Non a caso IlGiornale.it si pone proprio questa domanda, ovverosia che cosa potrebbe davvero accadere con la ‘fine’ del denaro contante.

Il cashback di Stato con le carte e con le app, le banconote hanno davvero i giorni contati?

Soldi contanti che spariscono, la brutta fine delle banconoteNel dettaglio, il Governo giallorosso è convinto che, tra l’altro, la minore circolazione del contante garantirà un maggiore contrasto all’evasione fiscale, e per questo ha introdotto, per chi paga con le carte o con le app, il cosiddetto cashback, un rimborso legato proprio alle transazioni tracciabili effettuate rispetto a quelle cash che, invece, non potranno godere di questa premialità.

Rimborsi con pagamenti tracciabili, il Governo mette sul piatto 1,75 miliardi di euro per il 2021

Si prevede che il cashback di Stato, caratterizzato dall’erogazione/restituzione di un bonus fino a 2.000 euro, parta nel prossimo mese di dicembre del 2020 a fronte di una dotazione finanziaria, fissata con il recentissimo Decreto agosto, pari a 1,75 miliardi di euro per l’anno 2021.In realtà i fondi per il bonus carte erano stati già stanziati in precedenza dal Governo Conte II, ma poi a causa della pandemia di coronavirus tutto è stato rinviato al pari, tra l’altro, di altre iniziative di contrasto all’evasione fiscale come la lotteria degli scontrini. Quest’ultima, salvo ulteriori proroghe, partirà a sua volta l’1 gennaio del 2021 in accordo con quanto si legge attualmente sul sito Internet ufficiale della lotteria.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.