Si cercano addetti per il Cyber Command Europeo

Si cercano addetti per il Cyber Command Europeo
Si cercano addetti per il Cyber Command Europeo
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/si-cercano-addetti-per-il-cyber-command-europeo/

41 miliardi all’anno per digitalizzare gli eserciti Ue. A tanto ammonta la spesa secondo uno studio della Munich Security Conference. Il costo maggiore per software, banda larga e infrastrutture. Ma occorre anche aumentare il numero di “cyberwarrior”.

Una spesa di 41 miliardi l’anno. A tanto ammonterebbe, secondo un rapporto della Munich Security Conference, il costo per le casse dei paesi Ue (a cui si aggiunge la Norvegia) per digitalizzare il settore militare. Una spesa necessaria, vista l’importanza sempre più alta delle nuove tecnologie per la difesa.

La connessione tra i sistemi d’armi

Secondo il rapporto, pubblicato in anteprima su Politico, il grosso dei costi riguarderebbe gli sforzi per connettere meglio i sistemi di armi: aggiornamento dei software e della parte hardware e il potenziamento della banda larga, necessaria “per garantire che, anche in aree remote, le truppe non siano tagliate fuori dai sistemi di armi guidati dalle reti digitali”, scrive Politico. Solo per questo comparto, le spese potrebbero variare dai 17 ai 25,5 miliardi annui per il prossimo quinquennio.

Infrastrutture e cyberwarrior

Un’altra parte degli investimenti dovrebbe anche confluire “nella creazione di centri comuni per analizzare i dati” e nell’assunzione di un maggior numero di “esperti informatici per difendere l’infrastruttura digitale dagli attacchi”. Il costo delle infrastrutture arriverebbe a 12,7 miliardi annui, mentre il potenziameno del personale comporterebbe una spesa tra 1,7 e 2,6 miliardi all’anno.

Al momento, il rapporto stima che “ci siano attualmente dai 2.500 ai 3.500 cyberwarrior nelle forze europee”, sottolineando che “questo è solo la metà delle dimensioni del Cyber Command degli Usa, nonostante l’Europa e gli Stati Uniti abbiano lo stesso livello di minacce informatiche da fronteggiare”.

In particolare, i paesi dell’Est Europa (e non solo loro) sono sempre più preoccupati dai passi avanti della Russia nel settore della cybersecurity e temono una crescita esponenziale di attacchi informatici. Non a caso, è proprio la cybersecurity uno dei pilastri più delicati e importanti della nuova strategia Ue per la difesa comune.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/si-cercano-addetti-per-il-cyber-command-europeo/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*