Un italiano guida la ricerca delle onde gravitazionali

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Un italiano guida la ricerca delle onde gravitazionali
Un italiano guida la ricerca delle onde gravitazionali
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Onde gravitazionali: il fisico italiano Losurdo alla guida di Virgo. Il ricercatore dell’Infn, in carica dal primo maggio. Ha coordinato il progetto Advanced Virgo che ha permesso, nel 2017, di osservare le onde gravitazionali

L’italiano Giovanni Losurdo dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) è stato designato alla guida della collaborazione internazionale Virgo, il rivelatore europeo che si trova a Cascina (Pisa) e che con l’americano Ligo ha permesso di scoprire le onde gravitazionali.

Giovanni Losurdo 
Giovanni Losurdo

Advanced Virgo è un interferometro laser per la rivelazione delle onde gravitazionali che si trova a Cascina in provincia di Pisa presso l’Osservatorio Gravitazionale Europeo EGO fondato nel 2000 dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dal Centre National de la Recherche Scientifique francese (Cnrs).  Vi collaborano oltre 550  fisici, ingegneri e tecnici, provenienti da oltre 100 istituzioni in 10 Paesi europei. Oltre a Italia e Francia, Olanda, Polonia, Ungheria, Spagna, Germania, Belgio e Portogallo.

Dal primo maggio Losurdo lo dirigerà succedendo all’olandese Jo van den Brand dell’Università di Maastricht, che era in carica dal primo maggio 2017. “Sono molto onorato di questo riconoscimento, che vorrei condividere idealmente con i tanti colleghi che hanno contribuito al successo di Virgo e con l’Infn tutto. Lo dedico in particolare ad Adalberto Giazotto, pioniere della ricerca sulle onde gravitazionali che ha consentito di aprire una nuova finestra sull’universo oscuro. Nuove sfide ci attendono nei prossimi anni per migliorare i rivelatori e osservare il cosmo a distanze sempre maggiori”, ha commentato il ricercatore.

Grazie all’aggiornamento di Virgo, “puntiamo, nella prossima fase di presa dati, a esplorare una porzione di cosmo sempre più grande, osservando ad esempio fusioni di stelle di neutroni fino a 300 milioni di anni luce da noi”, ha detto ancora Losurdo. Un altro obiettivo è “rendere sempre più efficaci le collaborazioni e le relazioni con altre comunità di fisica e astronomia, per comprendere sempre meglio la fisica dietro gli eventi che riveliamo, per lo sviluppo dell’astronomia multimessaggera e la messa a punto delle tecnologie per un rivelatore di nuova generazione, il progetto Einstein Telescope”.

Dirigente di ricerca dell’Infn presso la sezione di Pisa, Losurdo ha lavorato all’esperimento Virgo fin dagli anni ’90; dal 2009 al 2017 è stato Project Leader di Advanced Virgo, il programma di potenziamento del rivelatore che nell’agosto 2017 ha dato inizio a un modo totalmente nuovo di osservare il cosmo: l’astronomia multimessaggera, nella quale gli stessi fenomeni astronomici vengono studiati analizzando segnali di tipo diverso.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.