Un cratere di acqua ghiacciata trovato da Mars Express

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Un cratere di acqua ghiacciata trovato da Mars Express
Un cratere di acqua ghiacciata trovato da Mars Express
Condividi l'Articolo

Marte, ecco il cratere Korolev riempito di ghiaccio perenne. È iniziata la stagione dello sci e per molti la preoccupazione è sempre la stessa: ci sarà abbastanza neve, naturale o artificiale, e resisterà all’assalto dei molti vacanzieri almeno fino al giorno dell’Epifania?

Nonostante queste strane stagioni, che da un po’ si stanno alternando una dopo l’altra, quest’anno pare proprio di sì. Dove di sicuro non ci sono problemi di questo genere è nientemeno che su Marte. Per festeggiare i 15 anni di esercizio della sonda Mars Express, che è dal 2003 attorno a Pianeta rosso per studiarlo e che ci ha già consentito varie scoperte importanti sul clima marziano e sulla presenza di metano e acqua sul pianeta, l’Agenzia spaziale europea, Esa, ha diffuso una bellissima fotografia del cratere Korolev perfettamente riempito di ghiaccio perenne, dove si potrebbe pattinare durante tutto l’anno, come si fa al Rockefeller Center di New York d’inverno.

L’immagine è formata da varie strisce prese dalla camera ad alta risoluzione stereografica CaSSis cui l’Italia, che ha una tradizione importante in questo campo delle imprese spaziali, ha contribuito moltissimo, così come in altri fondamentali parti del satellite: trasmissioni verso terra e sistema di navigazione stellare che istruisce il satellite sulla rotta da tenere.Prospettiva del cratere Korolev

Dove si trova il crateree perchè resta ghiacciato
Il cratere è dedicato Korolev il padre dell’astronautica sovietica che fu a capo del progetto per lo Sputnik: primo satellite artificiale del nostro pianeta che inaugurò la corsa allo spazio e del volo di Yuri Gagarin attorno alla Terra, primo volo umano nello spazio. È situato al nord del pianeta, praticamente al circolo polare artico di Marte e, per un particolare effetto fisico, resta sempre freddissimo. Infatti il ghiaccio di acqua viene praticamente intrappolato da uno strato di aria fredda che si piazza stabilmente sopra al cratere stesso, come una di quelle mattonelle che teniamo in freezer per conservare cibi e bevande fresche nelle borse termiche durante le nostre gite estive. Il fenomeno è permesso dalla pendenza piuttosto marcata delle sponde del cratere, che arriva ai due chilometri, che non fa scappare l’aria fredda che quindi fa da isolante.una spettografica di MarteI progetti nello spazio su Marte e Venere
Mars Express è stato uno dei progetti più riusciti dell’Esa, tanto che un suo clone, a basso costo quindi, è stato inviato su Venere, Venus Express, e ha fornito risultati importanti dal punto di vista scientifico. Certo non ci ha mandato foto così belle dato che quel pianeta è perennemente ricoperto da nuvole impenetrabili dovute al tremendo effetto serra che fa bollire l’atmosfera venusiana. L’altro satellite europeo che studia Marte da un paio di anni, Exomars, sta aspettando il suo gemello che nel 2021 farà arrivare sul suolo del pianeta un rover dotato di un trapano eccezionale, italiano, per studiare in profondità la possibile esistenza di vita batterica, fossile o attuale.

Condividi l'Articolo

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.