Turismo spaziale, al via il progetto Virgin Galactic

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Turismo spaziale, al via il progetto Virgin Galactic
Turismo spaziale, al via il progetto Virgin Galactic
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook

Virgin Galactic riaccende i motori: il volo della navicella che porterà i turisti nello spazio. La società del miliardario Richard Branson ha annunciato che si è concluso senza intoppi il test del suo velivolo spaziale SpaceShipTwo “VSS Unity”. Il primo alimentato dai suoi motori. Un passo in avanti verso i viaggi privati nello spazio che Branson, su Twitter, ha commentato così: “Lo spazio ora sembra irresistibilmente vicino”.

Il VSS Unity non decolla come i normali aerei: la navicella infatti viene lanciata direttamente in quota da un aereo più grande chiamato ‘White Knight Two’. I due velivoli sono partiti connessi tra loro poi, raggiunta una quota di oltre 14mila metri, VSS Unity ha acceso per la prima volta i motori e si è sganciata, puntando verso l’alto con un angolo di 80 gradi e raggiungendo una velocità Mach 1.87. Arrivato a 25mila metri d’altezza, fuori dall’atmosfera terrestre, la navetta ha spento i motori e con una parabola ha avviato l’atterraggio verso il deserto californiano del Mojave. L’obiettivo della Virgin Galactic è portare nei prossimi anni i turisti nello spazio al costo di 250mila dollari per biglietto.

Un sogno già messo a dura prova: un test condotto dalla Virgin Galactic nel 2014, infatti, si trasformò in tragedia: la navicella VSS Enterprise andò in pezzi e il co-pilota Micheal Alsbury perse le vita.

Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.