Sotto il Gran Sasso a caccia di materia oscura

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Sotto il Gran Sasso a caccia di materia oscura
Sotto il Gran Sasso a caccia di materia oscura
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Nel Gran Sasso il più grande esperimento sulla materia oscura. Via libera a “DarkSide-20k”, in programma a partire dal 2021 nei laboratori dell’Istituto nazionale di fisica nucleare. A caccia delle particelle nascoste dell’universo con un rilevatore di argon liquido.

Via libera al più grande esperimento internazionale mai condotto sulla materia oscura, ossia la materia che occupa il 25% dell’universo ma che nessuno ha mai visto. Si chiama “DarkSide-20k” ed è in programma a partire dal 2021 nei Laboratori nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). Ad aprirgli la strada sono i dati positivi dell’esperimento DarkSide-50, condotto sempre nei Laboratori del Gran Sasso e destinato a dimostrarne la fattibilità. I dati di DarkSide-20k sono stati presentati alla conferenza Dark Matter 2018, in corso negli Stati Uniti, e pubblicati sul sito Arxiv.org.

Compito dell’esperimento DarkSide-50, basato su un rivelatore di argon liquido, è stato andare a caccia delle particelle che si ritiene possano costituire la misteriosa materia oscura, chiamate Wimp (Weakly Interacting Massive Particles, o particelle massive che interagiscono debolmente). Dopo 530 giorni di raccolta dati l’esperimento si è dimostrato affidabile nel distinguere con grande precisione le interazioni tipiche delle particelle Wimp più pesanti da quelle dovute alla radioattività naturale. Questo risultato ha perciò aperto la strada all’esperimento DarkSide-20k, condotto nei Laboratori del Gran Sasso a partire dal 2012 e frutto di una collaborazione internazionale molto vasta chiamata “Global Argon Dark Matter

Collaboration” (Gadmc). Rispetto all’esperimento DarkSide-50, il suo successore avrà una massa di argon liquido quasi mille volte maggiore e, di conseguenza, avrà una maggiore capacità di scoprire particelle di materia oscura.

Disegno del rilevatore che sarà utilizzato per l'esperimento
Disegno del rilevatore che sarà utilizzato per l’esperimento
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.