Si risveglia un buco nero vicino di casa della Terra

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Si risveglia un buco nero vicino di casa della Terra
Si risveglia un buco nero vicino di casa della Terra
Condividi l'Articolo
.Con un vento che soffia a 3.000 chilometri al secondo Dopo 25 anni di silenzio, uno dei buchi neri più vicini alla Terra si è risvegliato, sprigionando nel disco di gas che lo circonda un vento che soffia alla velocità di 3.000 chilometri al secondo. E’ la prima volta che un fenomeno simile viene osservato in un buco nero.

I ricercatori dell’Istituto di Astrofisica delle Canarie (Iac), che lo hanno descritto sulla rivista Nature, lo considerano fondamentale per calcolare la quantità di materia che viene espulsa da un buco nero.

Per i due principali autori della ricerca Teo Munoz Darias e Jorge Casares, entrambi dello Iac, “lo studio di questo fenomeno ci permetterà di capire come i buchi neri divorano la materia”.
La nube, composta da elio e idrogeno, è stata osservata grazie al Gran Telescopio Canarias (Gtc), dell’Osservatorio internazionale del Roque de los Muchachos Observatory nelle Canarie, a La Palma.

Il buco nero che l’ha generata si trova nella costellazione del Cigno, dalla quale prende il nome (V404 Cygni), è distante 8.000 anni luce dalla Terra e ha una massa pari a 10 volte quella del Sole. Il disco di materia che lo circonda un raggio di 10 milioni di chilometri e il vento che lo attraversa è così forte da trascinare via i gas così in fretta da strapparli alla fortissima attrazione gravitazionale esercitata dal buco nero.

Condividi l'Articolo

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.