Riportare a Terra campioni del suolo marziano

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Riportare a Terra campioni del suolo marziano
Riportare a Terra campioni del suolo marziano
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Si può fare: NASA ed ESA raccoglieranno campioni su Marte e li riporteranno sulla Terra. Un consiglio di esperti indipendente ha riesaminato la campagna di missioni spaziali Mars Sample Return pianificata dalla NASA e dall’ESA e ha certificato la fattibilità dell’ambizioso programma che vedrà quattro veicoli autonomi lavorare insieme per portare sulla Terra campioni marziani.La NASA ha pubblicato un rapporto indipendente sulla campagna Mars Sample Return (MSR), che porterà campioni incontaminati di Marte sulla Terra. Il rapporto ha valutato la preparazione della NASA nello svolgimento delle missioni e la collaborazione con l’ESA, l’Agenzia Spaziale Europea. La campagna ha tutte le carte in regola per essere un successo.

10 esperti hanno studiato la fattibilità della “campagna marziana”

Si può fare: NASA ed ESA raccoglieranno campioni su Marte e li riporteranno sulla TerraIl rapporto indipendente è il frutto dell’Indipendent Review Board (IRB), un consiglio formato da dieci esperti in campo scientifico e ingegneristico che si è riunito venticinque volte, da agosto a ottobre, e ha prodotto quarantaquattro raccomandazioni sulla campagna MSR.

Le proposte sono arrivate dopo interviste e incontri con esperti della NASA e dell’ESA, oltre che dell’industria e del mondo accademico, e hanno toccato la gestione del programma, l’approccio tecnico, e anche il profilo di finanziamento.

La NASA ha fatto sapere che questo tipo di revisioni indipendenti storicamente sono avvenute quando un programma si trovava già nella sua fase avanzata. Le missioni della campagna MSR si susseguiranno per un decennio, dal 2020 al 2030, quindi questa volta la NASA ha fatto le cose per tempo.

È però vero che la campagna è di fatto in corso, dato che nel mentre, il rover Perseverance e l’elicottero Ingenuity sono in viaggio verso Marte. Sono partiti il 30 luglio e arriveranno il 18 febbraio 2021. La missione è la prima della campagna e si chiama “Mars2020”. Estrarrà campioni da Marte e li immagazzinerà in degli appositi tubi di stoccaggio, definiti come l’hardware più pulito mai inviato nello spazio, per prevenire ogni forma di contaminazione. I campioni, secondo l’ambizioso piano, saranno poi raccolti sulla superficie marziana da un rover dell’ESA che li trasporterà su un modulo di lancio realizzato dalla NASA, il Mars Ascent Vehicle, che invierà i campioni in orbita. Una nuova sonda orbitale realizzata dall’ESA si occuperà di recuperare i campioni nello spazio e quindi prepararli per l’invio sulla Terra nella decade degli anni ’30.

C’è la collaborazione con l’ESA e ci sono le tecnologie. La campagna è stata promossa

Bracci italiani al lavoro su Marte. L’italiana Leonardo raccoglierà campioni sul pianeta rosso
Bracci italiani al lavoro su Marte. L’italiana Leonardo raccoglierà campioni sul pianeta rosso

La campagna vede un’importante presenza dell’Agenzia Spaziale Europea, e il consiglio indipendente ha riconosciuto la collaborazione di lunga data tra la NASA e l’ESA nell’esplorazione robotica e umana dello spazio, e ha elogiato le prime e approfondite analisi di entrambe le agenzie sugli approcci di implementazione della MSR.

L’IRB ha stabilito che la NASA ha sviluppato un concetto fattibile e un’ampia serie di opzioni per la pianificazione della campagna MSR nei prossimi anni, e raccomanda di procedere con il programma MSR.

Ha anche evidenziato i progressi ottenuti dalla NASA negli ultimi anni e ha ulteriormente sottolineato il potenziale di questa campagna per consentire scoperte scientifiche utili alla civiltà intera, sottolineando che ora è disponibile la tecnologia per compierle. La NASA studierà tutte le proposte del consiglio indipendente nel corso del prossimo anno.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.