Lanciato in orbita il nuovo satellite per il meteo Europeo

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Lanciato in orbita il nuovo satellite per il meteo Europeo
Lanciato in orbita il nuovo satellite per il meteo Europeo
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/scienza-tecnologia/lanciato-in-orbita-il-nuovo-satellite-per-il-meteo-europeo/

Partito MetOp-C, terzo satellite europeo che migliorerà le previsioni meteo. I due esemplari che lo hanno preceduto hanno ridotto l’errore nelle previsioni meteo del 27 per cento. Ora MetOp-C avrà il compito di migliorare ulteriormente, ma non solo…

Le previsioni meteo sono migliorate grazie ai primi due satelliti della serie MetOp. Ora è arrivato il terzo. | Eumetsat
Le previsioni meteo sono migliorate grazie ai primi due satelliti della serie MetOp. Ora è arrivato il terzo. | Eumetsat

All’1:47 (ora italiana) di mercoledì 7 novembre, dalla base europea di Kourou (Guyana francese), è regolarmente partito il razzo Soyuz che porterà il satellite MetOp-C di Eumesat in orbita a 811 chilometri di quota. Il suo obiettivo sarà quello di migliorare l’accuratezza e l’affidabilità delle previsioni meteorologiche: un compito che condividerà con gli altri due esemplari della “famiglia”, MetOp-A e MetOp-B, che sono già in servizio rispettivamente dal 2006 e dal 2012. Si stima che i primi due abbiano abbassato la percentuale d’errore nelle previsioni del tempo di circa il 27% e che il terzo dovrebbe ridurla ulteriormente.

Oltre il meteo. Ma il meteo non sarà l’unico campo di applicazione di questi satelliti. I MetOp (frutto di una collaborazione tra Agenzia spaziale europea e Eumetsat) saranno utilizzati infatti anche dai climatologi per tenere d’occhio l’atmosfera, per monitorare la siccità e anche per seguire come evolve la salute dei ghiacci polari.

Spiega Alain Ratier, direttore generale di Eumetsat: «Grazie ai satelliti MetOp l’Europa ha fissato nuovi standard per le osservazioni meteorologiche fornendo strumenti per il monitoraggio del clima che sono senzara senza rivali».

Polari… in che senso? I MetOp sono satelliti polari, ovvero che nel loro moto attorno alla Terra (a una quota di 800/1.000 km) effettuano orbite che sorvolano i poli. Per effetto della contemporanea rotazione terrestre attorno al proprio asse,  ogni satellite si troverà dunque a sorvolare aree sempre differenti del Pianeta, con una copertura praticamente globale. Il tempo impiegato per ogni orbita è di circa 1 ora e 40 minuti e ogni punto della Terra viene coperto come minimo due volte.

Il momento del lancio del razzo Soyuz con a bordo il satellite MetOp-C.|Esa
Il momento del lancio del razzo Soyuz con a bordo il satellite MetOp-C.|Esa
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/scienza-tecnologia/lanciato-in-orbita-il-nuovo-satellite-per-il-meteo-europeo/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.