Il pannello solare per estrarre acqua dall’aria

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Il pannello solare per estrarre acqua dall'aria
Il pannello solare per estrarre acqua dall'aria
Condividi l'Articolo

Il pannello solare che produce acqua potabile. Una start-up americana realizza uno speciale pannello solare in grado di estrarre acqua potabile dall’aria. Una soluzione innovativa che potrebbe cambiare la vita a milioni di persone.

I pannelli solari che producono acqua calda ed energia elettrica non sono certo una novità. Ciò che non avevamo ancora visto sono i pannelli solari che producono…. acqua.

Sì avete capito bene: si chiamano Source e trasformano in acqua potabile il vapore acqueo sospeso nell’aria. Li ha realizzati Zero Mass Water, una start-up americana nata un anno e mezzo fa, dall’incubatore della Arizona State University.

Cuore del dispositivo è uno speciale materiale realizzato dall’azienda in grado di assorbire l’umidità dell’aria in maniera particolarmente efficiente.

... e il suo retro con rubinetto. | ZERO MASS WATER
… e il suo retro con rubinetto. | ZERO MASS WATER
ACQUA DAL CIELO. L’energia prodotta dal pannello solare viene utilizzata per far evaporare nuovamente l’acqua, eliminare le sostanze inquinanti e riportarla allo stato liquido. L’acqua così ottenuta è molto simile all’acqua distillata: il sistema la filtra quindi attraverso diversi strati di minerali tra cui calcio e magnesio per renderla potabile e gradevole al palato.

Secondo Cody Friesen, CEO dell’azienda e inventore di Source, questo sistema potrebbe essere la risposta ai problemi idrici dei paesi in via di sviluppo: ogni pannello può garantire fino a 10 litri di acqua al giorno, sufficienti per il fabbisogno di 4 persone.

L’azienda ha già raccolto 7 milioni di dollari per avviare dei progetti pilota in Ecuador, Giordania e Messico ed è pronta ad entrare sul mercato.

Condividi l'Articolo

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.