Dobbiamo cominciare a stare attenti al robo-cane SpotMini?

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Dobbiamo cominciare a stare attenti al robo-cane SpotMini?
Dobbiamo cominciare a stare attenti al robo-cane SpotMini?
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Il robot-cane SpotMini sa difendersi dall’uomo. Non bastava che potesse aprire le maniglie delle porte: il quadrupede della Boston Dynamics sta ora imparando a resistere agli assalti degli scienziati. E a lottare per portare a termine le missioni.

Qualche giorno fa abbiamo ammirato la scioltezza con cui SpotMini, il cane robotico della Boston Dynamics, apre le maniglie delle porte con il suo quinto arto, e le tiene spalancate per i suoi simili. E ora che pensavamo di non stupirci più di nulla, gli scienziati dell’azienda nata come spin-off del MIT e specializzata in macchine semoventi hanno pubblicato questo nuovo video, in cui il quadrupede è alle prese con un umano dispettoso.

NON TI INTROMETTERE, UOMO. Il ricercatore – armato di una mazza da hockey – prova ad ostacolarlo in tutti i modi: lo distoglie dalla maniglia, gli richiude la porta, prova a spingerla per opporre resistenza. Tenta persino di fermare il cane che, imperterrito, cerca di varcare la soglia: per un attimo riesce a trascinarlo indietro, tirando un nastro legato alla sua coda. Il robot perde una parte di posteriore ma poi torna incaponito all’obiettivo, che porta a termine.

Test come questo servono ad abituare il robot ad adattarsi, tollerare e reagire alle situazioni di disturbo, migliorando le sue capacità di successo. In futuro, converrà davvero che sia il migliore amico dell’uomo…

Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.