Assorbire l’inquinamento e trasformarlo in grafene

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Assorbire l'inquinamento e trasformarlo in grafene
Assorbire l'inquinamento e trasformarlo in grafene
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Trasformare l’inquinamento in grafene. Un team di ricercatori tedeschi sfrutta la CO2 per la produzione di grafene. Potrebbe essere un ulteriore contributo per il riassorbimento delle emissioni inquinanti.

La salute della nostra atmosfera non dipende solo dall’immediata riduzione delle emissioni inquinanti, ma anche dal fondamentale assorbimento dei veleni già emessi. Per fortuna, mentre una parte della politica e dell’industria comincia a svegliarsi, sono allo studio varie soluzioni il cui scopo è proprio quello di assorbire l’inquinamento e convertirlo in materiali molto utili.

(immagine: E. Moreno-Pineda, KIT)
(immagine: E. Moreno-Pineda, KIT)

Gli scienziati del Karlsruhe Institute of Technology, ad esempio, hanno trovato il modo di trasformare il diossido di carbonio in grafene, un materiale ancora più leggero della fibra di carbonio, flessibile ma ben più resistente dell’acciaio, per non parlare della grande conducibilità elettrica, dovuta alla possibilità per gli elettroni di muoversi lungo la sua superficie senza incontrare particolari perturbazioni.

Il metodo più semplice per ottenerlo, di solito, è attraverso la tecnica del CVD (chemical vapor deposition): si usa una fonte di carbonio, spesso gas metano, pompandola in una camera con altri gas dove uno strato di materiale agisce come catalizzatore, con il gas che reagisce chimicamente con tale materiale formando un sottile strato di grafene sulla superficie.

Il team del KIT, però, sfrutta la CO2 come fonte di carbonio, prendendo i classici due piccioni con una fava. In questo caso, si miscelano CO2 e idrogeno a pressione atmosferica e altissime temperature (1000°C circa) e il catalizzatore è un wafer fatto di rame e palladio. “Se la quantità di rame e palladio è quella corretta, la conversione del diossido di carbonio in grafene avviene direttamente in un solo passaggio” afferma il responsabile del progetto, Mario Ruben.

Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.