PESCE PREISTORICO

PESCE PREISTORICO
PESCE PREISTORICO
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/pesce-preistorico/

Uno strano pesce con le zampe. In realtà potrebbe trattarsi di un pesce pipistrello. Sicuramente un pesce che non vorreste mai vedere nel vostro piatto.  L’aspetto è tutto un programma: ha spine aguzze sia sul dorso che sulla pancia e ha lasciato sbigottiti gli esperti.
La strana creatura è stata denominata ‘pesce armatura‘ ed è stato catturato nel Mar Cinese Meridionale.Descrizione: Corpo conico, a sezione ottagonale, molto assottigliato posteriormente, ricoperto di su ciascun lato da 4 serie di placche dermiche ossificate, carenate e munite di spine rivolte all’indietro. Testa grossa, ricoperta di placche ossee munite di spine e di creste, con la faccia ventrale appiattita. Ossa preorbitali molto allungate, che danno al muso la forma di rostro appiattito e bilobato. Presenza sull’opercolo di due grosse spine acuminate, con quella situata più in basso che risulta posta sulla parte terminale di una carena situata sulla parte inferiore della testa. Bocca infera, con mandibola più corta della mascella superiore e munita di barbigli (due dei quali sono più grandi e provvisti di appendici laterali). Nei maschi i raggi della prima pinna dorsale sono assai prolungati e filamentosi.

PESCE PREISTORICO
PESCE PREISTORICO

Taglia Massima: 40 cm

Colorazione: Rosa scura, rossastra, più chiara ventralmente; anale con margine nerastro nei grossi soggetti maschili. Distribuzione: Mediterraneo: specie comune presente un po’ ovunque tranne che nel Mar Nero; nei nostri mari raro solamente nell’Adriatico centro – settentrionale. Atlantico orientale: specie presente dalle Isole Britanniche e dal Canale della Manica (raramente) fino all’Angola. Valore Commerciale: Specie priva di particolare interesse sui nostri mercati ove compare non infrequentemente; commercializzata fresca.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/pesce-preistorico/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*