PARALLELISMI TRA RELIGIONI : ZOROASTRISMO E CRISTIANESIMO.

PARALLELISMI TRA RELIGIONI : ZOROASTRISMO E CRISTIANESIMO.
PARALLELISMI TRA RELIGIONI : ZOROASTRISMO E CRISTIANESIMO.
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/parallelismi-tra-religioni-zoroastrismo-e-cristianesimo/

Quanti hanno sentito parlare di Zarathustra? Sicuramente molti lo conoscono come il protagonista del noto libro di Nietzsche “Così parlo Zarathustra”,ma non tutti sanno che Zarathustra è il nome di un profeta e mistico iranico, fondatore dello Zoroastrismo.
Lo Zoroastrismo fu fondato prima del VI secolo a.C. nell’antica Persia ed è stato per secoli la religione dominante in quasi tutta l’Asia centrale, dal Pakistan all’Arabia Saudita, fino alla rapida affermazione della religione islamica nel VII secolo. Tuttavia non si estinse, e piccole comunità zoroastriane permangono ad oggi in Iran, Tagikistan, Azerbaigian e India.Lo Zoroastrismo è indicato tradizionalmente anche con il termine Mazdayasna daēnā indicando quindi i seguaci come seguaci del Dio creatore denominato Ahura Mazdā (“Saggio signore” o “Signore che crea con il pensiero”). Da qui la sua denominazione corrente di Mazdaismo o Mazdeismo.
Tale fede religiosa presuppone l’esistenza di un unico Dio indicato con il nome di Ahura Mazdā (Colui che crea con il pensiero) sapiente, onnisciente e sommo bene il quale all’origine dei tempi creò due spiriti superiori (mainyu), più una serie di spiriti secondari,paragonabili agli angeli. Dopo tale creazione, uno dei due spiriti superiori, Angra Mainyu (Spirito del male), si ribellò al Dio unico,proprio come fece quello che noi chiamiamo Lucifero, trascinando con sé una moltitudine di esseri celesti secondari denominati Daēva,angeli che poi presero il nome di demoni; l’altro spirito superiore Spenta Mainyu (Spirito santo del bene) unitamente ad altri spiriti secondari indicati come Ameša Spenta restarono invece fedeli ad Ahura Mazdā, avviando uno scontro cosmico tra il Bene e il Male di cui la creazione dell’universo materiale e dell’uomo ne rappresenterà l’elemento centrale.
Secondo lo Zoroastrismo, Ahura Mazdā creò il mondo in sei “periodi” così come il Dio del Cristianesimo creò il mondo in sei giorni. Maŝya e Maŝyana furono la prima coppia di esseri umani creati da Dio.
Le leggende intorno alla vita di Zarathuštra in ambito mazdaico nacquero presto e furono trasmesse per tradizione orale,ma per arrivare ad una biografia completa, seppur leggendaria, che raccogliesse le fonti tradizionali occorre tuttavia aspettare il XIII secolo d.C. con l’opera di Zarathushti Bahrâm-î-Pazdû;secondo tale opera, prima della comparsa del profeta iranico gli uomini erano soggiogati da Angra Mainyu (Ahriman, Spirito del male). Ahura Mazdā (il dio creatore di ogni cosa e sommo bene) decise quindi di inviare loro un profeta che li guidasse e li salvasse dalla malvagità che avvolgeva il mondo. Così nacque Zarathuštra.A Zarathuštra Ahura Mazdā affidò la “rivelazione” , in un progetto di salvezza voluto dal Dio unico eoni prima. Lo stesso angelo “custode” (fravašay, spirito guida) di Zarathuštra fu creato da Ahura Mazdā millenni prima della nascita del profeta. Prima di Zarathuštra, Ahura Mazdā aveva affidato parti, ma solo parti, della “rivelazione” al “primo uomo” (Gayōmard), alla prima coppia (Maŝya e Maŝyana) e al primo re (Yima)
Gayomart, è stato creato per aiutare il Dio unico nella sua lotta contro lo spirito maligno ,”ha misurato quattro canne medie di altezza e di larghezza”,” era rotondo e splendente come il sole con caratteristiche fisiche, come gli uomini nati del suo seme”. Il suo corpo è stato creato dal Dio unico dalla terra,attraverso Spandārmad,la sua divinità, e “il suo sperma è stato modellato dalla luce e la luminosità del cielo”.Ahura Mazdā concedette la perfezione e l’immortalità a Gayomart.Angra Mainyu (Ahriman, Spirito del male) assistette alla creazione di Ahura Mazdā con stupore per 3000 anni fino a che risvegliatosi dal suo torpore decise di distruggere Gayomart e tutte le creazione di Dio inviando Astwihād , il demone della morte, per assalire Gayomart con Desiderio, Lussuria, e 1000 malattie.Ma i misfatti dello spirito del male furono vani in quanto Ahura Mazdā aveva portato il Sonno su Gayomart per un Tempo di trent’anni.Alla fine Gayomart ceduto alle sue ferite morì ,mentre il suo sperma era in due parti purificato dai raggi del sole e affidato per la custodia alla divinità Nēryōsang e in una parte cadde sulla terra ed è stato ricevuto dal Spandārmad.Il suo seme rimase per quarant’anni nella terra, da cui è cresciuto lentamente la pianta di rabarbaro, lo stelo dal quale si è sviluppato la prima coppia umana, Masia e Mašīānag , progenitori di tutte le razze umane.Gayomart viene identificato come l’Adam.
Yima è il primo re-sacerdote della cosmogonia zoroastriana, vissuto all’inizio della leggendaria Età dell’oro. « In quel tempo gli uomini e gli animali non morivano, la siccità non torturava le piante e gli alimenti erano inesauribili sotto il dente che li divora. Non c’era vento freddo né vento caldo, né malattia né invidia, né sonno né veglia; e nemmeno la vecchiaia, perché i padri e i figli restavano adolescenti, non sfiorati dal tempo, dalle rughe, dalle passioni e dalle fatiche – eternamente immobili nel fiore dei loro quindici anni. sotto il segno di Yima trascorsero novecento primavere: il mondo era così gremito di uomini, cani, piccolo e grande bestiame e fuochi rossi ed ardenti, che non vi era più posto per nessuna creatura. Yima si avanzò nel cammino del sole e pregò l’angelo della terra. Schiacciò la terra col suo sigillo d’oro, la forò con la spada; e per tre volte il globo si allargò, ogni volta di un terzo, fino a contenere la moltitudine crescente degli uomini e degli animali. »
L’epoca in cui viene colollocato il profeta iranico Zarathustra(tra il XVIII e il XV secolo a.C), è di gran lunga antecedente a quella in cui viene collocato il Messia Gesù Cristo,tuttavia vi sono delle somiglianze tra le vite di questi due profeti:al concepimento la madre di Zarathustra ricevette lo Xvarěnāh di Zarathuštra (il termine indica “gloria” o “splendore” della forza mistica emanata da un soggetto) , e fu immersa in una luce sovrannaturale e le mura della casa furono incandescenti per tre notti. Questo episodio potrebbe far pensare alla visita dell’agelo Gabriele a Maria nell’annunciare la nascita di Gesù. Il corpo, l’anima, lo spirito e la gloria di Zarathustra furono tutti trasmessi da Ahura Mazdā, così come fu trasmesso lo Spiritio Santo a Gesù dal Dio Padre.
L’incontro di Zarathustra con Dio avvenne a trent’anni, quando bagnandosi nel mezzo del fiume Daitya (il fiume Amu Darya) per le purificazioni rituali del mattino prima del sacrificio dell’Haoma(L’Haoma è un dio contenuto in una pianta, a cui vengono sacrificate parti di una vittima cruenta di un precedente sacrificio e che successivamente viene ucciso spremendo la pianta in cui esso è contenuto. La bevanda sacra frutto di questa spremitura viene a sua volta offerta ad altre divinità e assunta dai celebranti il rito per raggiungere l’immortalità, la vittoria nelle dispute sacre o per conseguire beni materiali) , risalendo sulla riva incontrò una figura luminosa che si presentò a lui come Vohū Manah (il “Buon Pensiero”, l’Ameša Spenta, l’angelo o l’arcangelo, di Ahura Mazdā) che quindi lo rapì portandolo nel cielo al cospetto del Dio unico.Questo episodio è molto simile al battezzo (o meglio bagno purificatore) di Gesù avvenuto a trent’anni nel fiume Giordano,durante il quale riceve lo Spirito che “scende su di lui come una colomba, mentre si ode una “voce dal cielo” che dice «Tu sei il Figlio mio prediletto, in te mi sono compiaciuto»”

ART-ZoroastreExtra1AAA,medium_large.1382476585
Paralelismi tra religioni

Zarathustra così come Gesù non era ben visto dalle autorità sacerdotali del tempo,ma se Gesù venne cricifisso all’età di trentatrè anni, Zarathustra fuggì dalla sua terra natale e trovò rifugio presso il kavi Vīštāspa (“Colui che possiede cavalli veloci”), uno dei principi (o il re) della Battriana. Qui, dopo alcune peripezie, il profeta all’età di quaranta anni convertì il principe alla “nuova” fede religiosa. Quest’ultimo divenne il suo protettore. All’età di 77 anni, secondo alcuni racconti, Zarathuštra fu assassinato da un uomo malvagio, un karapan di un clan turanico, mentre pregava, salendo dopo la morte direttamente in cielo, così come Gesù ascese al cielo dopo essere risorto.
Il testo sacro dello zaroastrismo è l’Avestā ,di cui la parte più antica è costituita dal gāthā,un insieme di cinque canti religiosi attribuiti direttamente al profeta Zarathustra. Le gāthā di Zarathuštra delineano il profeta iranico come un uomo, un sacerdote (zaotar), che, ad un certo punto della sua esistenza, ricevette delle rivelazioni dal dio Ahura Mazdā che si presentò a lui come l’unico dio e che gli comandò di diffonderle al mondo.
Le antiche gāthā ci dicono anche che Zarathuštra operò un profondo capovolgimento religioso, ad esempio dopo la rivelazione ricevuta egli condannò i sacrifici animali così come venivano eseguiti dalla sua comunità.
Due Spiriti primi sono il Bene e il Male, la Verità e la Menzogna: ai seguaci del primo toccherà in sorte la Vita e la Migliore Esistenza mentre i seguaci del secondo otterranno la Non-Vita e la Peggiore Esistenza, cosi come viene detto per i seguaci di Dio e i seguaci del Demonio.Ahura Mazdā è chiaramente il Padre dello Spirito della Verità, dello Spirito Santo (Spenta Mainyu).Essendo i due spiriti, quello Santo del Bene e quello Malefico della Menzogna, “gemelli”, ciò fa presumere che Ahura Mazdā sia il Padre anche dello Spirito Malefico, lo Spirito della Menzogna (Angra Mainyu).Ma « La paternità del Signore Saggionon entra in causa come quella di un padre colpevole di aver generato un figlio malvagio: la responsabilità etica è solo di chi compie la sua libera scelta » « La teologia di Zarathustra non è ‘dualista’ in senso stretto, poiché Ahura Mazdā non è messo a confronto con un ‘anti-dio’; l’opposizione si esplicita, all’origine tra i due Spiriti. D’altra parte è più volte sottintesa l’unità tra Ahura Mazdā e lo Spirito Santo (Y.,43:3; ecc.). Insomma il Bene e il Male, il santo e il demone procedono entrambi da Ahura Mazdā, ma poiché Angra Mainyu ha scelto liberamente la sua natura e la sua vocazione malefica, il Signore non può essere considerato responsabile della comparsa del Male. » « Non è necessario attribuire ad Ahura Mazdā la paternità dello Spirito Distruttore. Come ha suggerito Gershevitch[45], basta pensare che il Signore Saggio abbia generato lo Spirito, probabilmente sotto forma di due Spiriti (diremmo noi); ma questi si sono differenziati soltanto- e qui sta il punto fondamentale- per loro libera scelta »

Vi sono diversi parallelismi tra queste due religioni monoteistiche,alcuni palesi e in linea con gli insegnamenti dottriali della Chiesa Cristiana/Cattolica (quelli riportati in corsivo nel testo),altri più sottili che richiedono una riflessione e una conoscenza più approfondita sia teologica che spirituale;in ogni caso questo è solo un esempio campione di somiglianze e parallelismi che si possono riscontrare tra diverse religioni e culture del mondo.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/parallelismi-tra-religioni-zoroastrismo-e-cristianesimo/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*