Non esiste alcun mondo quantistico

Non esiste alcun mondo quantistico
Non esiste alcun mondo quantistico
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/non-esiste-alcun-mondo-quantistico/

Spesso tra un concetto idiota può sembrare estremamente importante ma spesso un concetto fondamentale appare indistinguibile da una tautologia fino a che non appare alla mente il piccolo particolare che rende il tutto completamente differente. Ritengo che questa mia critica all’approccio quantistico sia di fondamentale importanza ma necessita di essere capito uscendo dagli schemi mentali consueti. E questo può essere difficile.

NB: Quanto segue è una mia riflessione che potrebbe non avere diretta attinenza con le osservazioni di Niels Bohr riportate sopra.

Fondo le mie osservazioni sull’analisi dei casi probabili e del loro significato. Secondo la MQ le particelle libere prima di essere osservate si trovano in uno stato caratterizzato dalla sovrapposizione di tutti gli stati possibili per le loro osservabili. Queste particelle esistono? sono esse oggetti che fanno parte del mondo fisico?

La particella prima di essere osservata si trova in uno stato indefinito caratterizzato dalla sovrapposizione degli stati delle osservabili. Questo significa che una osservabile O può assumere un valore X e può assumere un valore Y. Adesso intanto bisognerebbe dire che questo modo di descrivere le cose è inesatte. La osservabile non assume nessun valore ma invece l’osservatore potrebbe misurare una osservabile per conoscerne il valore. L’osservabile è una proprietà della particella, un oggetto astratto come è astratta per esempio la misura di lunghezza di un corpo fisico e reale.

Prima che l’osservatore la osservi l’osservabile O non è un oggetto reale perchè non è indipendente dalla mente dell’osservatore che infatti può immaginare che essa possa assumere il valore X e che possa assumere il valore Y.

Dire che un oggetto “possa” essere una certa cosa è molto diverso che dire che l’oggetto “è” una certa cosa, nel primo caso stiamo parlando di una ipotesi, una costruzione della mente ma quando diciamo “O ha il valore X” questo è reale e non possiamo più dire “O ha il valore Y” senza generare una contraddizione.

Una particella è un oggetto fisico perché interagisce con altri oggetti che consideriamo appartenenti al mondo fisico, per esempio un elettrone sparato da un cannone elettronico interagisce con lo schermo generando una impronta. Secondo MQ l’elettrone ( come qualsiasi altra particella) una volta generato dal cannone elettronico è in stato indefinito e tale rimane fino a che non viene osservato interagendo con un sistema esterno (particella, schermo eccetera). Questo stato indefinito della particella è la sede di tutti quei comportamenti che la MQ chiama controintuivi. Adesso abbiamo detto che la particella è un oggetto fisico ma quando essa è in stato indefinito è un oggetto del mondo reale? Il fatto che la particella sia un oggetto fisico implica che essa sia anche un oggetto reale?

Consideriamo per esempio la questione “il sole sorgerà domani?” Il sole che osserviamo è un oggetto fisico ed è anche un oggetto reale ma il sole di domani può sorgere e non può sorgere e quindi le due ipotesi sono costruzione della mente e non sono realtà. Il sole di domani è quindi in stato indefinito con le osservabili (il sole sorge, il sole non sorge) in stato di sovrapposizione fino al momento dell’osservazione.

Finchè il sole di domani non sarà osservato il sole sarà in stato sorto-nonsorto e nonsorto-sorto. Ma sorgere e non sorgere sono soltanto una metafora dell’esistenza. Il sole sorge domani è equivalente a chiedersi “il sole esisterà domani?”

Finchè l’osservatore non osserverà un oggetto al momento t l’oggetto in questione sarà, nel sistema isolato dell’osservatore, esistente-nonesistente esattamente come il gatto di Schrodinger si trova in stato vivo-morto. Se tutto quanto sto argomentando fosse corretto allora si dovrebbe riconoscere che non esiste alcun particolare proprietà del mondo quantistico e che quanto si va sostenendo riferito all’indefinizione degli stati è non una proprietà insita negli oggetti microscopici ma invece è una proprietà logica, un argomento del ragionamento che è identita al mondo che è stato fino adesso distinto come fisica classica. E’ possibile stabilire una traiettoria del sole di domani? Non esiste una traiettoria del sole che sia non osservato, non è possibile eseguire l’osservazione del sole “sorto-nonsorto” senza far collassare la sua indefinizione in uno dei suoi stati, cioè la coscienza dell’osservatore saprà che il sole è sorto oppure no. Quale è la posizione del sole tra l’ultima osservazione dello stesso e la osservazione al tempo? Non esiste alcuna posizione del sole in stato indefinito, non può essere osservato prima del tempo t, nel sistema dell’osservatore, perchè il sole al tempo t esiste solo al tempo t, cioè non esiste un punto dello spazio tempo a cui si possa associare il sole osservato al tempo ( e nel punto) t prima che sia il tempo t ( e la relativa posizione spaziale).

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/non-esiste-alcun-mondo-quantistico/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*