Mangiare pesci SMASH migliora la probabilità di vita

Vinci tutto supernealotto e giochi Sisal

Mangiare pesci SMASH migliora la probabilità di vita
Mangiare pesci SMASH migliora la probabilità di vita
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Well and Good Rivista di dietologia Usa elenca i pesci della longevità. La prestigiosa rivista statunitense Well and Good, specializzata in dietologia, pubblica lo studio che lega il consumo dei pesci SMASH (salmone, sgombro, acciughe, sardine e aringhe) alla longevità.

Nelle zone con il maggior consumo di questi pesci molte persone superano 100 anni di vita. Sul globo terrestre ci sono cinque aree geografiche con il maggiore consumo di queste specie di pesci e dove una parte della popolazione vive fino a 100 anni di età, godendo di ottima salute. Sono molti abitanti di Okinawa (Giappone), Sardegna (Italia), Nicoya (Costa Rica), Ikaria (Grecia) e Loma Linda in California (USA).

Uno dei motivi è che i pesci SMASH sono estremamente ricchi di sostanze nutritive e di omega-3 che supportano la longevità. “Il nostro corpo non può produrre acidi grassi omega-3, quindi dobbiamo ottenerli dal cibo”, spiega la nutrizionista Maya Feller, intervistata dalla rivista. “Il motivo per cui gli omega-3 sono legati alla longevità è perché sono coinvolti in molti sistemi all’interno del corpo, tra cui la salute del cervello, il sistema nervoso centrale e la salute del cuore”.

Rivista di dietologia Usa elenca i pesci della longevità La connessione tra acidi grassi omega-3 e salute del cuore è particolarmente degna di nota poiché le malattie cardiache sono la prima causa di morte negli Stati Uniti. Mangiare pesce SMASH due volte a settimana è direttamente collegato alla riduzione di questo rischio. Oltre agli acidi grassi omega-3, Feller afferma che i pesci SMASH sono una fonte proteica magra e hanno una lunga lista di altri nutrienti tra cui il selenio (legato alla riduzione del rischio di malattie cardiache, al rallentamento del declino mentale legato all’età e alla protezione del corpo dall’ossidazione stress) e vitamina D (legata alla riduzione del rischio di cancro).

Feller afferma che un altro motivo principale per cui i pesci SMASH sono insuperabili in termini di miglior pesce per la longevità è perché contengono tutto questo valore nutritivo pur avendo bassi livelli di mercurio. “Il mercurio [una neurotossina] è causato dall’inquinamento e può avere un impatto negativo sul cervello e sul sistema nervoso e, sfortunatamente, è presente davvero in tutti i pesci”, spiega Feller. E più grande è il pesce, più è probabile che abbia un livello di mercurio più alto. “Questo perché i pesci grandi mangiano i pesci più piccoli, assorbendo il mercurio da quei pesci”, dice. I pesci che tendono ad avere livelli di mercurio più alti includono tonno, pesce azzurro, cernia, marlin, sgombro reale, squalo e pesce spada.

Il fatto che i pesci SMASH racchiudano molta densità di nutrienti pur avendo livelli di mercurio inferiori rispetto ad altri pesci è esattamente ciò che li rende vincenti in termini di longevità.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.