Prossima apocalisse fine del Mondo per mano degli alieni nel 2019

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Prossima apocalisse fine del Mondo per mano degli alieni nel 2019
Prossima apocalisse fine del Mondo per mano degli alieni nel 2019
Condividi l'Articolo
Per il 23 settembre sarebbe previsto un “massiccio rapimento alieno”. Oltre a essere insensata, questa fantomatica profezia ci insegna che gli ufologi italiani hanno qualche problema con lo spagnolo, o con il calendario: tutto lascia pensare che sia stata fatta confusione con la presunta apocalisse del 23 settembre 2017, che ovviamente non c’è stata.Secondo un breve articolo pubblicato lo scorso fine settimana su Ufologia News, il 23 settembre 2019 sarà la data dell’apocalisse. In via del tutto eccezionale, stavolta la fine del mondo non avverrà per opera del pianeta oscuro Nibiru, bensì attraverso un attacco alieno che – attraverso una dinamica un po’ confusa – porterà a decimare le persone di sesso maschile. In particolare si legge che le “truppe della bestia”, condotte direttamente da Gesù, giungeranno sulla Terra da un altro pianeta, facendo cadere le stelle dal cielo e oscurando il Sole, senza però arrecare alcun danno alle donne.

Posta in questi termini, la notizia parrebbe così folle da poter essere archiviata come l’ennesima sparata di qualche sedicente profeta. Invece, è addirittura peggio di così. Come specificato nell’introduzione alla notizia, infatti, la causa scatenante dell’apocalisse sarebbe “un allineamento astrologico”, coerente con quanto riportato nel 12esimo capitolo del libro dell’Apocalisse nella Bibbia. Peccato sia stata fatta una terribile confusione.

(foto: Chris Radcliff/Flickr)
(foto: Chris Radcliff/Flickr)

23 settembre sì, ma di quale anno?

Eh già, abbiamo un problema: l’allineamento planetario a cui si fa riferimento è reale dal punto di vista astronomico, tuttavia è avvenuto poco meno di due anni fa, il 23 settembre 2017. Chi ha ottima memoria forse ricorderà della bufala virale della fine del mondo profetizzata dal numerologo David Meade, di cui tra l’altro ci eravamo occupati anche qui sulla rivista. Ebbene, pare che ci sia stato un qui pro quo e che si stia riproponendo quella teoria (rivelatasi falsa, ovviamente) in una ri-edizione 2019, senza cambiare assolutamente nulla.

L’indizio più evidente di questo grossolano errore è servito su un piatto d’argento direttamente in fondo all’articolo di Ufologia News, dove viene proposto un video di YouTube in spagnolo che parla proprio della “terribile profezia del 23 settembre”.

Ffortunatamente, il filmato è online dall’8 luglio 2017, e inoltre sia la voce narrante sia le immagini mostrano senza possibilità di equivoci che tutta la storia è riferita al settembre 2017. Per quanto folli, tutti i dettagli del filmato sono coerenti con le reali orbite dei corpi del Sistema Solare di quei mesi e con il contenuto di testi sacri e mitologici. Se riportata al 2019, invece, la teoria non ha più alcun fondamento logico e diventa un banale delirio.

Un fotogramma del video che mostra la vera data dell’allineamento: il 23 settembre 2017
Un fotogramma del video che mostra la vera data dell’allineamento: il 23 settembre 2017

Questi ufologi non ne azzeccano una

Se lo sbaglio di data di due anni (chissà se davvero frutto di una svista) è certamente il problema principale della storia del rapimento alieno, ci sono una serie di altri elementi strambi che appaiono nel testo della notizia.

Anzitutto, si parla di un picco di viralità della notizia in rete, che tuttavia è impossibile dato che Ufologia News è il primo sito in assoluto ad aver segnalato la data (sbagliata) del 23 settembre 2019. In mezzo a una serie di errori grammaticali, poi, si fa riferimento a un passaggio del Libro di Isaia dell’Antico Testamento, che tuttavia è sbagliato. “Il rumore della moltitudine in montagna, come di molte persone in montagna”, si legge nell’articolo, “il rumore dei regni delle nazioni riuniti in testa agli eserciti passa in rassegna alle truppe per la battaglia. Vengono dalla lontana terra dei cieli, tutti gli strumenti dell’ira, distruggeranno l’intera Terra”. Questo testo è già presente online in forme simili su altre pagine di ufologia, ma ha una corrispondenza pressoché nulla con la versione tradotta in italiano del Libro di Isaia. Si tratta quindi di una sostanziale invenzione.

Insomma, gli autori di questo articolo non conoscono il calendario, non sanno verificare le configurazioni dei pianeti, non capiscono lo spagnolo, millantano viralità dove non ce n’è, non hanno le versioni originali della Bibbia e faticano un po’ con la grammatica. Eppure vorrebbero che qualcuno credesse alle loro sparate, pensando che entro tre mesi i maschietti sulla Terra vengano risucchiati verso il cielo in un evento che sta a metà tra la fantascienza e una distopia biblica.

Terribile profezia del 23 settembre

Condividi l'Articolo

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.