Le catastrofi che possono determinare la fine del Mondo

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
Le catastrofi che possono determinare la fine del Mondo
Le catastrofi che possono determinare la fine del Mondo
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook

Le mille minacce cosmiche che potrebbero spazzar via la vita dalla Terra. La specie umana, ma lo stesso Pianeta, rischiano di esser annientati: ecco i rischi. La specie umana e lo stesso pianeta Terra potrebbero esser spazzati via in un solo istante. La fragilità del nostro mondo viene continuamente minacciata da una moltitudine di eventi, spesso incontrollabili, e questo avviene anche se noi umani non ce ne rendiamo conto. Allo stato attuale il nostro Sistema Solare riesce a supportare la vita sulla Terra, ma basterebbero delle infinitesimali variazioni per farci scomparire per sempre. Con un approfondimento, tanto curioso quanto inquietante, il sito Meteoweb ha descritto alcune delle possibili cause di estinzione.

Giove ci protegge da asteroidi e comete

La Terra viene protetta dal gigante Giove, ma cosa accadrebbe se per qualsiasi motivo questo pianeta gassoso e le sue lune scomparissero. Stando a quanto asserito da diversi astronomi, il quinto pianeta del Sistema Solare (in ordine di distanza dalla nostra stella) e il più grande di tutto il sistema planetario, funge da calamita, capace di attrarre a se la quasi totalità delle rocce che vagano nello spazio. La sua scomparsa avrebbe per noi terrestri catastrofici. Venendo a mancare l’immenso  campo gravitazionale di Giove molti asteroidi e comete finirebbero con lo schiantarsi sul nostro pianeta: ne basterebbe uno per annientare ogni forma di vita sul nostro pianeta.

E se perdessimo la nostra Luna?

La storia del nostro mondo si accompagna praticamente da sempre a quello della Luna, nostro satellite naturale. Cosa accadrebbe però se venisse colpita da un grosso asteroide, da un “pianeta vagabondo” o peggio, se finisse con l’esser pesantemente danneggiata da “attività umane” (guerre comprese)? A detta degli scienziati i detriti, vista la vicinanza del satellite al nostro pianeta, finirebbero con l’esser attratti dal campo gravitazionale terrestre. La superficie del nostro mondo verrebbe letteralmente bombardata dai frammenti e, ciò che non precipiterebbe sulla Terra finirebbe col restare in orbita, creando un anello non diverso da quelli che caratterizzano oggi Saturno (Sindrome di Kessler). Un evento del genere, oltre bloccare qualsiasi tipo di missione spaziale, minaccerebbe la vita sul pianeta. I detriti sarebbero come proiettili in grado di annientarci.

Anche l’amico Sole potrebbe sterminarci

E’ grazie al Sole, e alla precisa distanza che separa il nostro pianeta dalla nostra stella, che la vita si è sviluppata nel mondo. Ma il Sole può esser un “amico volubile”. Le eruzioni di radiazioni, plasma e particelle ad alta velocità potrebbe azzerare tutte le nostre conquiste tecnologiche, ma anche uccidere ogni forma di vita. Va detto che, nel caso non fosse la stessa specie umana ad autodistruggersi, o uno degli altri eventi descritti a decimarci o spazzarci via, lo stesso Sole, tra 4 miliardi di anni, è destinato a trasformarsi , espandendosi fino a divorare i pianeti più vicini: Venere, Mercurio e probabilmente la Terra, verrebbero letteralmente ingoiati. Se ciò non si verificasse, in ogni caso, “un Sole gigantesco renderebbe impossibile la vita sul nostro pianeta”.

E poi ci sono i pianeti vagabondi

A molti potrebbe sembrare un’assurdità, ma nel Cosmo esistono un’infinità di corpi celesti non vincolati ad alcuna stella. Questi oggetti viaggiano senza una meta e occasionalmente si scontrano con altri pianeti. Se uno di questi orfani cosmici incrociasse l’orbita terrestre – anche soltanto passandoci accanto – sarebbe in grado di portarci fuori “rotta”. Nella migliore delle ipotesi ci sarebbe uno stravolgimento delle stagioni, con estati incredibilmente calde e inverni letalmente freddi. Non vi sarebbero più le condizioni per produrre cibo indispensabile per il sostentamento della vita. Tale prospettiva, evidenziano gli scienziati, risulta esser tuttavia remota, quasi “tecnicamente impossibile”.

Cara Terra non smettere di ruotare

La rotazione terrestre è un qualcosa che diamo per scontato, ma risulta esser indispensabile per il proseguo della vita.  Se il nostro pianeta smettesse di ruotare non avremo semplicemente una faccia perennemente esposta ai raggi solari, e l’altra avvolta costantemente dalle tenebre. Al verificarsi di un evento del genere la vita verrebbe spazzata via istantaneamente. Stando a quanto riportato sulle pagine di MeteoWeb, infatti, “gli oceani occupano il loro posto a causa della forza centrifuga causata dal movimento angolare e dalla gravità del pianeta. Senza rotazione i mari si sposterebbero verso i punti in cui li attira la gravità, ossia i poli”, “spazzando via tutta la terra esistente. Le regioni equatoriali del pianeta rimarrebbero scoperte, ma chiunque altro annegherebbe”. La soluzione al problema non sarebbe comunque quella del cambiare residenza. “L’atmosfera continuerebbe a muoversi”, e la vita verrebbe annientata da venti che soffiano a 1.600 chilometri orari… Alla fine di tutto anche “la Luna finirebbe per schiantarsi sulla Terra”.

Anche le supernovae possono ucciderci

Le supernovae, esplosioni stellari che superano di gran lunga quelle delle cosiddette novae, possono cancellare la vita presente sul nostro pianeta in pochi secondi. Tali eventi cosmici, estremamente violenti, possono causare emissioni di radiazioni che – per brevi periodi – sono in grado di superare quelle rilasciate da una intera galassia. Un evento simile potrebbe causare problemi al nostro mondo soltanto nel caso in cui la stella si trovasse a circa 40-50 anni luce dalla Terra. A distanze maggiori potrebbero esserci conseguenze, ma non tali da esporre la vita al rischio estinzione. Allo stato attuale, escludendo il Sole che dista dalla Terra appena 8 minuti luce, la stella nota “potenzialmente più pericolosa” per il nostro pianeta dista 150 anni luce.

Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.