Bando dell’INPS per 1404 medici nella sanità

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Bando dell'INPS per 1404 medici nella sanità
Bando dell'INPS per 1404 medici nella sanità
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Bando INPS per medici esterni nella sanità. Sono state pubblicate sul sito internet dell’Inps le graduatorie per il reclutamento di un contingente complessivo di 1404 medici, cui conferire incarichi individuali con contratto di lavoro autonomo per lo svolgimento di prestazioni libero professionali per l’espletamento di adempimenti medico–legali.

Al bando hanno risposto 112 persone per la regione Abruzzo.

Dopo la proroga al 31 maggio scorso dell’ultimo contratto per medici convenzionati esterni Inps, scaduto il 31 dicembre 2018, era stato diffuso il bando di selezione pubblica di 15 medici nella regione Abruzzo.

Il nuovo bando arriva in un momento considerato dagli operatori del settore “difficile”, alle prese con una forte carenza di personale, tanto che sono stati richiamati in servizio in diverse regioni d’Italia i medici in pensione, proprio per far fronte alla sempre più estesa mancanza di personale sanitario su tutto il territorio nazionale.

L’avviso è consultabile al link https://www.inps.it/docallegatiNP/Mig/Gare/Avvisi/Avviso_medici_esterni.pdf, mentre la graduatoria è disponibile al link https://www.inps.it/docallegatiNP/Mig/Gare/Avvisi/Graduatorie_Medici_2019.pdf.

TEMPI, VALIDITA’ E CRITERI DI VALUTAZIONE

La validità è triennale, con decorrenza dal primo giugno 2019 e fino al 31 maggio 2022.

Nell’ambito del predetto periodo ai candidati posti in posizione utile in graduatoria sulla base del punteggio conseguito, sono conferiti incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo, per una durata non superiore ad un anno.

I medesimi incarichi possono essere rinnovati, anche più volte, per un periodo massimo di dodici mesi, dai direttori regionali o dai direttori di coordinamento metropolitano competenti, ovvero dal Direttore Centrale Risorse Umane previa verifica dei presupposti di carattere tecnico-professionale funzionali al rinnovo del contratto stesso, alle medesime condizioni economiche e temporali e comunque non oltre il 31 maggio 2022.

Ai primi 1404 medici collocatisi utilmente nelle graduatorie regionali/ di coordinamento metropolitano/di Coordinamento generale medico-legale, redatte dalla Commissione valutatrice in esito alla selezione, saranno conferiti incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo per lo svolgimento di prestazioni d’opera professionale con decorrenza dal primo giugno 2019 e scadenza al 31 maggio 2020.Bando dell'INPS per 1404 medici nella sanità

L’incarico annuale attribuito con la presente selezione non è automaticamente rinnovabile.

Per l’espletamento dell’attività professionale svolta, al medico esterno è corrisposto un compenso di 35 euro per un minimo di 25 ore settimanali calcolato su base oraria impiegata per lo svolgimento dell’incarico affidato, coerentemente alla programmazione delle attività condivise con i Coordinamenti medico-legali di riferimento. Tale corrispettivo è da intendersi al netto dell’Iva.

Nelle aree territoriali ove l’Istituto opera in regime di Convenzione, i contratti non potranno avere una durata superiore alla scadenza prevista dalla Convenzione medesima. Nell’ipotesi di risoluzione anticipata della Convenzione regionale, in costanza di graduatoria ancora valida, il numero degli incarichi da attribuire sarà rimodulato nei limiti del fabbisogno regionale previsto, al netto del numero dei medici previsti per le attività specifiche in Convenzione.

In tal caso la graduatoria in parola sarà utilizzata nei limiti della quantificazione come sopra specificato, vale a dire al netto del numero dei medici previsti per le attività specifiche in Convenzione, tenendo presente il punteggio di merito assegnato a ciascun candidato dalla Commissione valutatrice.

Nei criteri di valutazione e nelle modalità di attribuzione dei relativi punteggi sarà tenuto conto sia dei titoli di studio che dei titoli di servizio e professionali prodotti dai candidati secondo la seguente articolazione: titoli di studio (specializzazioni, dottorati di ricerca e altri titoli rilasciati dalle Università massimo 40 punti/100).

A parità di punteggio prevarrà il candidato con minore età anagrafica, ai sensi della vigente normativa.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.