Streghe, processi e misteri della Modena rinascimentale

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Streghe, processi e misteri della Modena rinascimentale
Streghe, processi e misteri della Modena rinascimentale
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

In uno speciale de Il Resto del Calino di Modena vengono raccontati i misteri di questa città. In particolare è possibile leggere storie di streghe e di magia.

Si  parla di processo alla streghe nella Modena del ‘600. Ricostruendo, sulla base di documenti tuttora conservati all’archivio di Stato, procedimenti portati avanti dal tribunale dell’inquisizione modenese nei confronti delle streghe: Ginevra Gamberini di San Giovanni in Persiceto e Lucia Bertozzi di Crevalcore. La ricostruzione dei processi e delle accuse mosse contro di loro: una misteriosa morte violenta, sortilegi e incantesimi.

Sempre ne i segreti di Modena, vi è il processo alla strega di Gaiato in San Domenico, la storia di Orsolina ‘la rossa’ ambientata nel 1539.

Quindi si parla di stregoneria nella Modena rinascimentale. In città infatti, dove adesso sorge l’istituto d’arte Venturi, c’era il tribunale dell’inquisizione, retto dai frati domenicani

Modena ha anche via Caselle. La strada delle streghe. Lì, in antichità, era stato allestito il cimitero degli scomunicati. E tra il ‘500 e il ‘600 qualcuno spaventava i passanti con scherzi che richiamano l’atmosfera di Halloween.

A Modena, nei tempi antichi, esisteva la via delle streghe: era l’attuale via Caselle (video a cura di Alessandro Fiocchi), dove era stato allestito il cimitero degli scomunicati.

In tanti avevano paura a passare di lì, specialmente nelle ore notturne. E nell’epoca tra il 1500 e il 1600, c’era chi si divertiva a spaventare i passanti con scherzi che richiamano l’atmosfera di Halloween

Per approfondimenti dal sito web: I Segreti Di Modena

Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.