Dio secondo il movimento New Age

Vinci tutto supernealotto e giochi Sisal

Dio secondo il movimento New Age
Dio secondo il movimento New Age
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

In questo articolo cercheremo di definire con chiarezza qual è l’immagine e la concezione di Dio proposta dai seguaci del New Age.

Prima di affrontare tale argomento dobbiamo premettere che non è facile definire in maniera chiara ed univoca quale sia l’edificio dottrinale del movimento New Age, poiché i gruppi che compongono la nebulosa acquariana presentano delle divergenze dottrinali abbastanza importanti.

Inoltre, bisogna tener presente che le credenze dei gruppi acquariani non sono stabili dal momento che l’utilizzazione del channelling rende estremamente frequente l’aggiunta di altri elementi all’edificio dottrinale acquariano.

Infine, il soggettivismo religioso che caratterizza la mentalità acquariana ha come diretta conseguenza il fatto che si lasci molto spazio alla libera interpretazione di molti elementi della nebulosa acquariana.

Pertanto, si va incontro a un particolare modello di religiosità nella quale ciò che più interessa ai vari individui è il sentirsi soddisfatto e appagato del proprio rapporto con la dimensione religiosa.

Di conseguenza non si può parlare di veri e propri dogmi nella religione acquariana ma piuttosto di un insieme di credenze accettate da quasi tutti i seguaci del New Age che costituiscono l’edificio dottrinale acquariano.

A detta dei New Agers ogni individuo dev’essere un esploratore della dimensione religiosa in grado di trovare nuove strade che gli permettano di sviluppare al massimo le proprie potenzialità nonché di raggiungere l’armonia con sé stessi e con l’intero universo.

Detto ciò, affronteremo il compito di definire l’immagine di Dio nel New Age.

Gli acquariani sostengono che Dio non è Persona ma energia che anima il cosmo, forza cosmica, coscienza universale ed anima dell’universo.

Trattasi pertanto di un Dio assolutamente impersonale cosicché la teologia del New Age è una teologia immanentista, panteista, emanantista.

Gli acquariani affermano che Dio non è qualcosa di “altro “ rispetto all’universo, non lo trascende ma si trova nell’universo anzi è l’anima del cosmo ed è presente in tutto l’universo.

Di conseguenza il New Age professa un indiscutibile panteismo che abbatte ogni barriera tra uomo e natura, umano e divino .

Gli acquariani sostengono che quando gli uomini saranno trasformati dalle esperienze di allargamento della coscienza potranno accedere alla illuminazione divina scoprendo che nascondono in loro stessi una scintilla del divino cosmico.

Il New Age panteista in quanto ritiene che esiste una sola realtà quella del divino cosmico, tutto il resto non è altro che illusione “ Maya “ .

Tutta la realtà è costituita dalla stessa energia divina in quanto gli acquariani rifiutano il concetto di creazione e ritengono che l’universo altro non sia che emanazione di Dio inteso come energia che pervade l’ intero universo.

Di conseguenza anche la Natura e la Terra vengono considerati di natura divina e fatte oggetto di un vero e proprio culto.

Inoltre, gli acquariani sono convinti che nella natura sono presenti esseri dotati di poteri magici quali gnomi, elfi e fate con i quali i New Agers entrano in comunicazione.

In sintesi, l ‘ universo è per i New Ager un universo magico e sacralizzato ragion per cui essi attuano un vero e proprio “reincanto” dell’universo.

Ma in che modo gli acquariani definiscono Dio ?

La Ferguson afferma che Dio è un flusso, una totalità nonché la causa ultima della realtà profonda degli esseri, il silenzio dal quale provengono tutti i suoni.

Per dirla in altro modo per la Ferguson Dio è la coscienza che si manifesta sotto forma di “Lila” , il gioco dell’universo.

Questa definizione di Dio proposta dalla Ferguson può essere considerata anche un modo occidentale di parlare del Brahman della religione induista.

Il concetto di “Lila” vuole esprimere la credenza nell’esistenza da un gioco divino per mezzo del quale Dio diviene il mondo che alla fine ridiventa Dio.

In sintesi, l’universo è considerato lo scenario nel quale avviene il gioco divino.

Sia i New Age che l’induismo ammettono il carattere dinamico dell’universo in quanto la “Lila “ è un gioco ritmico dinamico.

Anche il concetto di “Maya” utilizzato spesso dagli acquariani deriva dalla religione induista secondo la quale liberarsi dalla “Maya” significa comprendere che tutte le cose ivi compreso il nostro Io sono parte della stessa realtà profonda divina .

Detto ciò, riteniamo concluso il nostro discorso sull’immagine di Dio proposta dal New Age.

Prof. Giovanni Pellegrino

.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.