La “Magnetosfera” della Terra è crollata oggi per due ore!

La "Magnetosfera" della Terra è crollata oggi per due ore!
La "Magnetosfera" della Terra è crollata oggi per due ore!
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/la-magnetosfera-della-terra-e-crollata-oggi-per-due-ore/
Un evento sensazionale e terrificante ha avuto luogo nello spazio che circonda il nostro pianeta; per due ore oggi, la”magnetosfera” della terra è crollata intorno all’intero pianeta! La magnetosfera protegge la Terra dai venti solari e una parte delle radiazioni.
Nelle profondità della terra, un feroce nucleo fuso genera un campo magnetico in grado di difendere il nostro pianeta contro i venti solari devastanti. Il campo di protezione, chiamato “magnetosfera” si estende per migliaia di miglia nello spazio e il suo magnetismo colpisce tutto dalla comunicazione globale alla migrazione e modelli meteorologici. La magnetosfera è la regione dello spazio che circonda la Terra dove il campo magnetico dominante è il campo magnetico della Terra, piuttosto che il campo magnetico dello spazio interplanetario. La magnetosfera è formata dall’interazione del vento solare con il campo magnetico terrestre. Questa figura illustra la forma e le dimensioni del campo magnetico terrestre in continuo cambiamento e come è squassata dal vento solare.

MAGNETOSPHERE

E ‘stato diverse migliaia di anni da quando i cinesi hanno scoperto che alcuni minerali magnetici, chiamate magnetite, si allinerebbero più o meno nella direzione nord-sud. La ragione di questo effetto non è stato capito, però, fino al 1600, quando William Gilbert ha pubblicato De Magnete e ha dimostrato che la Terra si comporta come un magnete gigante e i magnetidi si allineano con il campo magnetico terrestre.
Dopo molti secoli di indagine, è ormai noto che il campo magnetico della Terra è abbastanza complesso, ma ancora, in gran parte, può essere visto come un dipolo, con il poli nord e quello sud come una semplice barra magnetica, asse magnetico terrestre, il dipolo, è inclinato di circa 11 gradi rispetto all’asse di rotazione della Terra.

Se lo spazio fosse un vuoto, il campo magnetico della Terra si estenderebbe all’infinito, sempre più debole con la distanza, ma nel 1951, durante gli studi sulle code delle comete , Ludwig Biermann ha scoperto che il sole emette quello che oggi chiamiamo il vento solare. Questo flusso continuo di plasma, composto per lo più elettroni e protoni, con un campo magnetico incorporato, interagisce con la Terra e gli altri oggetti del sistema solare.

La pressione del vento solare sul campo magnetico terrestre comprime il campo sul lato diurno della Terra e si estende in una lunga coda sul lato notturno. La forma del campo distorto risultante è stato paragonato alla comparsa di acqua che scorre attorno ad una roccia in un flusso. Sul lato diurno della Terra, piuttosto che estendersi all’infinito, il campo magnetico è confinato entro circa 10 raggi terrestri dal centro della terra e sul lato notturno, il campo è steso con centinaia di raggi terrestri, ben oltre l’orbita della luna a 60 raggi terrestri.
Indebolimento del campo RILEVATO NEL 2014
Questo campo magnetico, così importante per la vita sulla Terra, si è indebolito del 15 per cento nel corso degli ultimi 200 anni. E questo, gli scienziati pensano, potrebbe essere un segno che i poli della Terra sono in procinto di inversione.
Se uno switching accade, si sarebbe esposti ai venti solari in grado di perforare buchi nello strato di ozono. L’impatto potrebbe essere devastante per l’umanità, le reti elettriche crollerebbero cambiando radicalmente il clima della Terra e facendo aumentare i tassi di cancro.
‘Questa è una cosa seria’, Richard Holme, professore di Scienze, Oceano e Scienze Ecologiche presso l’Università di Liverpool ha detto: ‘Immaginate per un momento che elettricità non esisterebbe per un paio di mesi ‘.

MAGNETOSPHERE

Il clima della Terra cambierebbe drasticamente. Infatti, gennaio 2014 uno studio danese ha dimopstrato che il riscaldamento globale era direttamente correlato al campo magnetico piuttosto che alle emissioni di CO2.
Lo studio ha affermato che il pianeta sta attraversando un periodo naturale di copertura di nubi a basse quote a causa di un minor numero di raggi cosmici che entrano nell’atmosfera.
OGGI: crollo completo PER DUE ORE +!
Questa mattina alle 01:37:05 ora della costa orientale degli Stati Uniti, che è 05:37:05 UTC, i satelliti della NASA Space Weather Prediction Centro hanno rilevato un completo collasso della magnetosfera terrestre! E ‘semplicemente sparita per poco più di due ore, ed è ripresa normalmente intorno 03:39:51 tempo Stati Uniti orientali, che è 07:39:51 UTC.
Ecco come la NASA Space Weather ha registrato l’evento:

BEFORE the collapse:  

Magnetosphere

DURING the collapse:

Magnetosphere

Si noti l’area di colore nero, il magnetopausa è l’unica cosa che rimane. Il confine tra il vento solare e il campo magnetico terrestre è chiamato magnetopausa. Il confine è costantemente in movimento, come la Terra è squassata dal mutevole vento solare. Mentre il magnetopausa ci protegge in parte dal vento solare, è tutt’altro che impenetrabile, e l’energia, massa e quantità di moto vengono trasferiti dal vento solare per le regioni all’interno della magnetosfera terrestre. L’interazione tra il vento solare e il campo magnetico terrestre, e l’influenza del clima di fondo e la ionosfera, crea diverse regioni di campi, plasmi, e le correnti all’interno della magnetosfera, come la plasmasfera, la corrente di anello, e fasce di radiazione. La conseguenza è che le condizioni all’interno della magnetosfera sono altamente dinamici e creano quello che noi chiamiamo “meteorologia spaziale” che può influenzare i sistemi tecnologici e le attività umane. Ad esempio, le fasce di radiazione possono avere impatti sulle operazioni di satelliti, e le particelle e le correnti della magnetosfera in grado di riscaldare l’atmosfera superiore e il risultato in resistenza satellitare in grado di influenzare le orbite di bassa quota Terra satelliti in orbita. Influenze dalla magnetosfera sulla ionosfera può colpire anche i sistemi di comunicazione e navigazione.

Magnetosphere

AFTER the collapse:

Magnetosphere

Ancora peggio, durante questa interruzione della magnetosfera, le frecce sull’ immagine qui sotto mostra una completa inversione dei flussi magnetici interstellari intorno alla terra; le frecce mostrano tutta l’energia magnetica dallo spazio interstellare che si sta muovendo verso il Sole!
Poco più di due ore più tardi, la magnetosfera è tornata nella normalità e tutto il vento dell’ energia magnetica solare ancora una volta scorre lontano dal sole.
Questo atto di giocoleria magnetica può avere effetti devastanti sulla Terra. Questa non è una piccola situazione magnetica; è enorme . . .una situazione planetaria ENORME. Quando qualcosa di questo grande accade ai campi magnetici della terra, può innescare terremoti massicci, eruzioni vulcaniche, le correnti oceaniche inprevedibili e le maree. L’esplosione di energia termica che è riuscita a passare attraverso il magnetopausa durante questa fase sul lato diurno del pianeta, sarà trasformata in un grande impulso di energia termica nelle aree oceaniche esposte, aumentando le temperature dell’acqua sufficiente a causare forti tempeste.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/la-magnetosfera-della-terra-e-crollata-oggi-per-due-ore/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*