La Cina scommette sullo spazio: lanciata la navicella Shenzhou-11

La Cina scommette sullo spazio: lanciata la navicella Shenzhou-11
La Cina scommette sullo spazio: lanciata la navicella Shenzhou-11
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/la-cina-scommette-sullo-spazio-lanciata-la-navicella-shenzhou-11/

La missione durerà 30 giorni. Due taikonauti metteranno a punto esperimenti di medicina, biologia, fisica, ma anche tempeste solari e riparazioni di apparecchiature. Oltre alla preparazione del lancio del modulo principale della stazione atteso nel 2018.

La Cina ha mandato in orbita la navicella spaziale Shenzhou-11 dallo Jiuquan Satellite Launch Center, nel deserto del Gobi, che raggiungerà in due giorni il laboratorio Tiangong-2 con due astronauti a bordo. L’operazione è avvenuta grazie all’ausilio e alla spinta del razzo Long March-2F.

La missione durerà 30 giorni durante i quali saranno messi a punto diversi esperimenti in campo medicale, delle tecnologie relative allo spazio e della preparazione del lancio del modulo principale della stazione stessa atteso nel 2018. Con l’aggancio dei due moduli, la stazione sarà pienamente operativa nel 2022 e per la durata di almeno un decennio.

Il presidente Xi Jinping, riferisce l’agenzia Nuova Cina, ha voluto complimentarsi per la riuscita dell’operazione da Goa, in India, dove si trovava per partecipare all’ottavo summit dei Brics, i Paesi emergenti di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica.
La Cina ha inviato due astronauti sulla Tiangong-2, la stazione orbitale lanciata il mese scorso, per condurre esperimenti scientifici e sulle tecnologie spaziali. Gli astronauti Chen Dong e Jing Haipeng, quest'ultimo alla terza missione spaziale, sono stati lanciati nello spazio a bordo della navicella Shenzhou-11, sistemata sul vettore Long March-2F, dalla base di lancio di Jiuquan, in Mongolia. La missione durerà 30 giorni, il tempo più lungo di permanenza nello spazio da parte dei 'taikonauti' cinesi.

La Cina ha inviato due astronauti sulla Tiangong-2, la stazione orbitale lanciata il mese scorso, per condurre esperimenti scientifici e sulle tecnologie spaziali. Gli astronauti Chen Dong e Jing Haipeng, quest’ultimo alla terza missione spaziale, sono stati lanciati nello spazio a bordo della navicella Shenzhou-11, sistemata sul vettore Long March-2F, dalla base di lancio di Jiuquan, in Mongolia. La missione durerà 30 giorni, il tempo più lungo di permanenza nello spazio da parte dei ‘taikonauti’ cinesi.

La conquista dello spazio, guidata dallo stato maggiore militare, è considerata in Cina un simbolo del potenza acquisita dal paese sotto il partito comunista. Pechino ha investito miliardi di dollari nei suoi programmi spaziali per cercare di recuperare il ritardo con l’Europa e gli Stati Uniti. Meno di un mese fa l’annuncio del flop del primo modulo Tiangong-1 che andrà a schiantarsi sul nostro pianeta entro l’anno prossimo.

Le autorità cinesi puntano a inviare una stazione spaziale abitata entro il 2022, ma sognano anche di mandare un uomo sulla Luna e di lanciare una sonda spaziale attorno a Marte verso il 2020.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/la-cina-scommette-sullo-spazio-lanciata-la-navicella-shenzhou-11/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*