Fiume rosso sangue in Russia: quali le spiegazioni

Fiume rosso sangue in Russia: quali le spiegazioni
Fiume rosso sangue in Russia: quali le spiegazioni
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/fiume-rosso-sangue-in-russia-quali-le-spiegazioni/

La notizia ha già fatto il giro del mondo riempiendo di curiosità e di un pizzico di inquietudine milioni di internauti: in Russia, più precisamente nei dintorni della città mineraria di Noril’sk, situata nel Territorio di Krasnojarsk (Siberia Settentrionale), scorre un fiume di colore rosso.  Sì avete capito bene, il fiume Daldyka presenta per la sua interezza una colorazione “rosso sangue”, una tonalità molto accesa e sicuramente non normale. Appena sono iniziate a circolare queste immagini sulla Rete si sono rincorse possibili spiegazioni in merito. Infatti, leggendo gli storici o gli autori dell’Antichità, i fiumi “si tingevano di rosso” soltanto in occasioni di battaglie campali o particolarmente cruente e non è questo il caso del fiume Daldyka.

Allora come mai tale corso d’acqua è rosso invece di presentare una colorazione normale? Trattandosi di un fiume che scorre all’interno di un distretto minerario tra i più importanti della Russia, molti hanno “puntato il dito” nei confronti della Norilsk Nickel, azienda leader nell’estrazione del nickel. Questo particolare minerale (di cui sono composte le nostre “monetine” da 1,2 e 5 centesimi di euro) presenta, guarda caso, una colorazione rossa. Quindi parrebbe presumibile questa sia la soluzione più ovvia.

Eppure questa non è l’unica spiegazione. Infatti sempre nella zona operano anche importanti aziende nel settore della chimica e la Russia, ahinoi, non sarebbe nuova ad esperimenti terminati in disastri ambientali. Consideriamo che a Noril’sk la patologie tumorali e le malattie alle vie respiratorie sono tristemente diffuse, rendendo quel territorio particolarmente martoriati e agli ultimi posti in fatto di “qualità della vita” in tutta la Russia.

L’acqua, secondo quanto hanno affermato le autorità, non parrebbe essere tossica o nociva anche se la popolazione non si fida e non ci pensa proprio a berla. Insomma il mistero del fiume rosso sangue va avanti: chissà che questo colore così evidente non possa fare, una volta per tutte, idea agli Amministratori locali e nazionali russi per un maggiore rispetto dell’ambiente?!

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/fiume-rosso-sangue-in-russia-quali-le-spiegazioni/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*