Software @ Management - Assistenza Tecnica e Corsi
Informatica ed Internet. Grafica per la stampa ed il web.
Creazione ed Aggiornamento siti web. Campagne MMM SEM SEO!

Che droghe si consumano? Un sondaggio mondiale cerca di capirlo

Che droghe si consumano? Un sondaggio mondiale cerca di capirlo
Che droghe si consumano? Un sondaggio mondiale cerca di capirlo
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/che-droghe-si-consumano-un-sondaggio-mondiale-cerca-di-capirlo/
Sono chiamati a rispondere i cittadini di 20 Paesi del mondo, Italia compresa, rispondendo a un questionario sulle dipendenze sia dagli stupefacenti illegali che da sostanze come l’alcol, il tabacco, gli antidepressivi e più in generale i farmaci e le sostanze psicoattive. Repubblica pubblicherà i risultati in esclusiva.E’ appena  partita la nuova edizione del più grande sondaggio online sull’uso delle sostanze stupefacenti a livello mondiale. L’ente che promuove il sondaggio è la Gds (Global Drug Survey), un’istituzione britannica indipendente creata per monitorare e mappare i trend del consumo di stupefacenti, con il benestare del comitato etico del King’s College di Londra. Al sondaggio, che rimarrà online nelle prossime settimane, possono partecipare i cittadini di più di 20 Paesi del mondo. Per il secondo anno consecutivo è coinvolta anche l’Italia: nella scorsa edizione, durante i tre mesi in cui il sondaggio è rimasto attivo, hanno risposto più di 3.000 concittadini, che hanno dichiarato di fare uso di almeno una delle 140 sostanze considerate dal sondaggio.

L’elenco era lungo e andava dai cannabinoidi all’ecstasy, passando per sostanze dai nomi all’apparenza innocui, come la salvia – ma che nascondono sostanze dai poteri allucinogeni – e bevande abitualmente consumate dai più giovani, come gli energy drink. Meno di un quinto degli italiani che hanno risposto ha dichiarato di consumare solo la parte legale della lista, come il tabacco, l’alcol o la caffeina. Sul podio delle sostanze più utilizzate anche quelle illegali, come cannabis e cocaina.

“Chi parteciperà all’indagine ci fornirà informazioni in modo diretto, consentendoci di fare ricerca su questioni quali il consumo di nuove droghe e le strategie per ridurre i danni alla salute”, esordisce lo psichiatra britannico Adam Winstock, esperto di dipendenze e anima dell’iniziativa. “Ormai abbiamo dati relativi a diversi anni. Possiamo paragonare i nuovi risultati con i precedenti per capire come si stanno evolvendo le tendenze”, prosegue Winstock.

Ridurre i danni. Il campione del sondaggio non è rappresentativo della popolazione, ma permette di far luce sulle tendenze di consumo. L’obiettivo è infatti quello di ridurre i danni causati dalle droghe, sia per quanto riguarda la salute dei singoli cittadini sia, in senso più ampio, per la comunità. Per farlo, secondo i ricercatori, è importante capire quali sono le sostanze più usate e gli stili di vita di chi risponde al sondaggio, persone magari difficili da intercettare nel quotidiano.

La scorsa edizione. In totale lo scorso anno hanno partecipato alla survey 100.000 persone in 19 Paesi, e l’obiettivo ambizioso di questa edizione è quello di raggiungere la quota di 150.000 intervistati a livello mondiale.

Dopo il successo dello scorso anno, Repubblica è nuovamente media partner dell’evento e la prossima primavera svelerà i risultati in esclusiva per l’Italia.

 L’indagine è anonima e l’unico requisito richiesto per partecipare è aver compiuto 16 anni.
Per compilare il sondaggio basta cliccare qui
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/che-droghe-si-consumano-un-sondaggio-mondiale-cerca-di-capirlo/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Shop @ Magiko - Vendita online di Articoli Esoterici e Magici. Ritualistica e Festival Anno Magico!