C’è un nuovo pianeta nano nel Sistema solare

C'è un nuovo pianeta nano nel Sistema solare
C'è un nuovo pianeta nano nel Sistema solare
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/ce-un-nuovo-pianeta-nano-nel-sistema-solare/

E’ 2014 UZ224, ha un diametro di 530 chilometri e ”si nasconde” dietro Plutone. E’ l’ultimo pianeta nano scoperto dai telescopi: si chiama 2014 UZ224 ed è una ”roccia” spaziale del diametro di 530 chilometri, la cui esistenza alle spalle di Plutone è stata confermata dall’astrofisico David Gerdes, dell’Università del Michigan. Il primo riconoscimento ufficiale arriva dal Minor Planet Center, la massima autorità internazionale in materia, che opera presso lo Smithsonian Astrophysical Observatory (Sao).

Visualizza l’immagine su Twitter

Visualizza l'immagine su Twitter

Più lontano da noi di Plutone, si trova a circa 13,7 miliardi di chilometri dal Sole e impiega circa mille anni per completare la sua orbita intorno alla ”stella madre”.  Il pianeta nano UZ224 è stato rintracciato grazie alla Dark Energy Camera (DECam), un sistema creato appositamente per mappare le galassie con il progetto Dark Energy Survey. Un obiettivo per nulla semplice, ha spiegato Gerdes a NPR. L’obiettivo è stato raggiunto grazie a un nuovo software che ha permesso di mettere a confronto osservazioni fatte a intervalli di tempo irregolari.

Cerere a colori, volo radente sui crateri del pianeta nano

 Non a caso ci sono voluti due anni per verificare l’esistenza di UZ224 e la sua orbita, un oggetto così piccolo da rientrare a fatica persino nella catalogazione di pianeta nano. Se arriverà anche il riconoscimento ufficiale dell’Unione astronomica internazionale (Iau), 2014 UZ224 diventerà il sesto pianeta nano del Sistema solare, dopo Plutone, Eris, Haumea, Makemake e Cerere.

Fino ad oggi il più piccolo a guadagnarsi il titolo di “pianeta nano” era statoCerere, che si trova nella fascia di asteroidi tra Giove e Marte. Ma gli scienziati sospettano l’esistenza di altri – forse a decine o persino centinaia – ancora sconosciuti. Risale proprio al 2006 la classificazione di ”pianeta nano” introdotta per differenziare i ”Plutoidi” dagli altri otto pianeti del Sistema solare:Mercurio, Venere, Terra, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/ce-un-nuovo-pianeta-nano-nel-sistema-solare/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*