Ritrovato in Sardegna un antichissimo tesoro sottomarino

Vinci tutto supernealotto e giochi Sisal

Ritrovato in Sardegna un antichissimo tesoro sottomarino
Ritrovato in Sardegna un antichissimo tesoro sottomarino
Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Scoperta senza eguali, dopo 2500 anni riscoperto un preziosissimo tesoro marino. Un pozzo che restituisce un tesoro di valore inestimabile. Un intervallo di tempo durato 2500 anni. Siamo in Sardegna, dove un pozzo sacro ha svelato le antiche perle conservate dalla civiltà nuragica.

La civiltà nuragica si sviluppò in Sardegna durante l’età del bronzo, tra il 2300 e il 1800 a.C.

Tesori in mare – viaggi.nanopress.it
Tesori in mare – viaggi.nanopress.it

I Nuragi occuparono i territori sardi per molto tempo e crearono varie costruzioni come quelle destinate alle attività religiose: si trattava di pozzi sacri e fontane sacre, monumenti tra i più elaborati nella zona e legati al culto animistico (per animismo si intende la volontà di accomunare l’insieme di religioni e/o culti in cui viene attribuita una qualità divina o soprannaturale a oggetti, luoghi, esseri materiali) dell’acqua, edificati con tecnica megalitica.

Ed è proprio all’interno di uno di questi pozzi sacri che è avvenuta la scoperta stupefacente.

Sardegna nuragica: i ritrovamenti

Un tesoro nuragico fatto di perle, cristalli e ambra: durante gli scavi di Sos Muros e Buddusò sono emerse tantissime perle di vari colori che dimostrano quanto fossero vivaci gli scambi, i commerci e i viaggi via mare in quell’epoca lontanissima.

Vago nuragico – viaggi.nanopress.it
Vago nuragico – viaggi.nanopress.it

Scavando in un pozzo sacro di Buddusò (Sassari) sono emerse tantissime perline trasparenti, celesti, verdi, gialle e color ambra per un totale di 160 perle di collana di epoca nuragica: si tratta del più grande ritrovamento di questo tipo in Sardegna.

Le perle ritrovate sono sicuramente di importazione, almeno secondo il parere degli archeologi; per conoscerne la provenienza bisognerà però attendere i risultati delle analisi di laboratorio.

Scavi Sos Muros – viaggi.nanopress.it
Scavi Sos Muros – viaggi.nanopress.it

Gli scavi che hanno portato alla luce questo meraviglioso tesoro sono diretti dalle archeologhe Anna Depalmas e Giovanna Fundoni, in collaborazione con Matteo Pischedda: essi stanno coordinando il tirocinio degli studenti di archeologia di varie università, italiane e straniere.

Non solo perle tra i ritrovamenti: anche un ciondolo a forma di cuore

Ha catalizzato l’attenzione di tutti coloro presenti durante il ritrovamento: stiamo parlando di un pendente in cristallo a forma di cuore. Gioielli di questo tipo non sono sconosciuti agli studiosi degli insediamenti cultuali nuragici anzi, erano abbastanza diffusi come offerte votive; eppure, il sito archeologico di Sos Muros merita un riconoscimento speciale, stando al parere delle archeologhe che stanno dirigendo gli scavi più recenti ma non solo. Di fatti, si tratta del sito che detiene il più grande numero e varietà di vaghi di collana rinvenuti in un solo contesto.

Il significato dei ritrovamenti a Sos Muros

La quantità e la varietà di ciò che è stato rinvenuto a Sos Muros dimostra in maniera inequivocabile l’importanza dell’insediamento della zona e del territorio in generale nel ruolo di recettore di manufatti pregiati di provenienza esterna.

Questo è sicuramente dovuto alla posizione strategica che si affaccia su vie di comunicazione naturali importanti, come il fiume Tirso. Ma non solo: questi ritrovamenti sono anche una chiara conferma del ruolo che avevano i luoghi di culto della civiltà nuragica.

Perlina nuragica – viaggi.nanopress.it
Perlina nuragica – viaggi.nanopress.it

Questi, infatti, ricoprivano un ruolo di fondamentale importanza nella circolazione e nella distribuzione dei beni di lusso anche di provenienza esterna all’isola. Infine, i tesori ritrovati sono anche una dimostrazione della prolificità e della frequenza degli scambi, dei commerci e dei viaggi via mare di quel tempo.

Condividi l'Articolo
RSS
Twitter
Visit Us
Follow Me
INSTAGRAM

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.