Software @ Management - Assistenza Tecnica e Corsi Informatica ed Internet. Grafica per la stampa ed il web. Creazione ed Aggiornamento siti web. Campagne MMM SEM SEO!

L’inquinamento ambientale è causa di aumento dei tumori

Accetta pagamenti in oltre 45 criptovalute
L'inquinamento ambientale è causa di aumento dei tumori
L'inquinamento ambientale è causa di aumento dei tumori
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/ambiente-territorio/linquinamento-ambientale-e-causa-di-aumento-dei-tumori/
Inquinamento: aumentano del 9% i casi di tumore nei bambini e nei teen ager. Nei siti più inquinati d’Italia ci sono più cancri infantili. Lo rivela uno studio dell’Istituto superiore di sanità e riferito al periodo 2006-2013, i cui risultati sono stati illustrati oggi al ministero della Salute.AUMENTANO i casi di tumori maligni in chi vive in zone inquinate. Tra i più giovani (da neonati a ragazzi di 24 anni) il dato è cresciuto del 9%. A rivelarlo lo studio Sentieri, a cura dell’Istituto superiore di sanità (Iss), che riguarda il periodo tra il 2006 e il 2013, condotto nei siti contaminati dove è attivo il registro tumori (28 su 45).  In particolare “l’eccesso di incidenza” rispetto a coetanei che vivono in zone considerate ‘non a rischio’ è del 62% per i sarcomi dei tessuti molli, 66% per le leucemie mieloidi acute, 50% per i linfomi Non-Hodgkin e 36% per i tumori al testicolo.

A illustrare questi dati è stato Ivano Iavarone, primo ricercatore Iss e direttore del centro collaborativo Oms Ambiente e salute nei siti contaminati, intervenuto al workshop “Un sistema permanente di sorveglianza epidemiologica nei siti contaminati”, che si è tenuto oggi al Ministero della Salute: “L’eccesso di incidenza di patologie oncologiche rispetto alle attese riguarda anche i giovani tra 20 e 29 anni residenti nei cosiddetti siti di interesse nazionale, tra i quali si riscontra un eccesso del 50% di linfomi Non-Hodgkin e del 36% di tumori del testicolo”, spiega Iavarone.

Se si va a buttare un occhio sulle ospedalizzazioni dei più piccoli in generale, “l’eccesso – continua l’esperto – è del 6-8% di bimbi e ragazzi ricoverati per qualsiasi tipo di malattia rispetto ai loro coetanei residenti in zone non contaminate”. Una situazione che non risparmia i piccolissimi, come sottolinea Iavarone: “Per quanto riguarda il primo anno di vita vi è un eccesso di ricoverati del 3% per patologie di origine perinatale rispetto al resto dei coetanei. E un eccesso compreso tra l’8 e il 16% per le malattie respiratorie acute ed asma tra i bambini e i giovani”.

“Nonostante la maggiore vulnerabilità dei bambini agli inquinanti ambientali – prosegue Iavarone – e l’aumento dell’incidenza dei tumori pediatrici nei paesi industrializzati, l’eziologia della maggior parte delle neoplasie nei bambini è per lo più ancora sconosciuta”. E’ necessario, conclude, “proseguire la sorveglianza epidemiologica nelle aree contaminate, basata su metodi e fonti informative accreditati, per monitorare cambiamenti nel profilo sanitario in relazione a sorgenti di esposizione/classi di inquinanti specifici e per verificare l’efficacia di azioni di risanamento”.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
https://scienzamagia.eu/ambiente-territorio/linquinamento-ambientale-e-causa-di-aumento-dei-tumori/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shop @ Magiko - Vendita online di Articoli Esoterici e Magici. Ritualistica e Festival Anno Magico!