Il COP 25 sul clima si terrà fra il 2 e il 13 dicembre a Madrid

Amicizia ed Incontri in Web Cam

Il COP 25 sul clima si terrà fra il 2 e il 13 dicembre a Madrid
Il COP 25 sul clima si terrà fra il 2 e il 13 dicembre a Madrid
Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Clima, le previsioni degli anni ’90 che si sono avverate. In vista della Cop 25 di Madrid la comunità scientifica dichiara: “Situazione troppo rischiosa per aspettare ancora”. A rischio il 99% dei coralli.

Sui cambiamenti climatici, gli scienziati possono a ben ragione alzare il dito accusatore: “Ve l’avevamo detto”. E quelle che, alla fine degli anni ’90, sembravano previsioni catastrofiche e fantascientifiche si stanno avverando più velocemente del previsto. Almeno nove allarmi restati inascoltati, dalla perdita della foresta amazzonica allo scioglimento dei ghiacci polari.

Dati alla mano, la comunità scientifica lancia, su Nature, un nuovo, accorato Sos sull’urgenza di misure come la riduzione dei gas serra, per salvaguardare il Pianeta dagli effetti del riscaldamento globale. Primo firmatario è Timothy Lenton, dell’Università britannica di Exeter, con 6 colleghi: dell’Istituto di ricerca tedesco di Potsdam sull’Impatto Climatico, dell’Università svedese di Stoccolma, dell’Università danese di Copenaghen, dell’Università australiana di Canberra e dell’Università cinese Tsinghua.

Riscaldamento climatico, a rischio i ghiacci polari (Ansa)
Riscaldamento climatico, a rischio i ghiacci polari (Ansa)

Ambiente, parte lunedì la Cop25 di Madrid

L’appello arriva a pochi giorni dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul clima, la Cop25 di Madrid dal 2 al 13 dicembre, cui parteciperà anche Ursula von der Leyen in uno dei primi impegni  da presidente eletta a Strasburgo.

Gli esperti sottolineano come 20 anni fa l’Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change), il comitato Onu sui cambiamenti climatici, considerassero alcune previsioni, sullo scioglimento dei ghiacci polari o la salute dei coralli, molto probabili qualora le temperature medie del Pianeta avessero superato i 5 gradi entro i successivi cento anni.

Riscaldamento globale, a rischio il 99% dei coralli

Adesso, si legge su Nature, i nuovi rapporti dell’Ipcc parlano, come punto di non ritorno, di un innalzamento delle temperature globali di 1 o 2 gradi. I cambiamenti, scrivono gli esperti, sono sempre più improvvisi e interconnessi, e potrebbero “innescare un effetto a cascata, minacciando l’esistenza stessa della nostra civiltà. Il 99% dei coralli – spiegano – potrebbe, ad esempio, sparire se le temperature globali dovessero aumentare di 2 gradi. Stabilità e resilienza della Terra sono in pericolo. La situazione – concludono – è troppo rischiosa per aspettare ancora”.

Condividi l'Articolo
RSS
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us

Ricerca in Scienza @ Magia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.