Monogamia della specie umana? Solo una convenzione sociale

Monogamia della specie umana? Solo una convenzione sociale
Monogamia della specie umana? Solo una convenzione sociale
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/monogamia-della-specie-umana-solo-una-convenzione-sociale/

“Finchè morte non ci separi”. Frase simbolo del sacro vincolo matrimoniale e immagine perfetta del valore che diamo oggi alle relazioni con il nostro partner. Ma è stato sempre così? L’uomo è sempre stato monogamo sin dalle prime colonie? Oppure questa scelta è stata dettata da altri fattori che hanno portato poi al rifiuto sociale di più amanti contemporaneamente?

come_siamo_diventati_monogami_5506È comunque appurato che l’uomo può innamorarsi di una persona alla volta, dunque, la monogamia emotiva non viene in alcun modo toccata da questa tesi scientifica. Quello che invece è emerso dallo studio pubblicato presso la rivistaNature Communications e svolto dal team di Chris Bauch, ricercatore dell’università di Waterloo va ad incentrarsi su un piano prettamente pragmatico.

Spirito di sopravvivenza. Sarebbe questo, infatti, l’ago della bilancia che ha portato la specie umana a ripudiare il comportamento promiscuo dei singoli individui. Non è un segreto infatti, che i nostri antenati del genere maschile tendessero ad accoppiarsi con più femmine possibili per aumentare significativamente la possibilità di avere molti figli e di accrescere le piccole comunità che venivano a crearsi in giro per il mondo.

Nota-4145-monogamia-mujeresIn un’epoca in cui vaccini e anticoncezionali non potevano essere neanche una semplice fantasia, il rischio che le malattie infettive avessero un effetto significativo all’interno di una comunità era comunque nullo. Parliamo infatti di gruppi di persone con un numero massimo di 30 esemplari maturi, dunque i focolai di infezioni sessuali erano di breve durata e certamente non potevano intaccare la sopravvivenza di queste piccole società. Sarà successivamente l’avvento dell’agricoltura ad avere conseguenze devastanti in merito agli accoppiamenti tra singoli individui. I nostri antenati si stabilizzarono e i vari gruppi sociali entrarono a contatto fra loro. Il numero di individui, in breve, crebbe esponenzialmente e con esso anche le malattie venere. Sifilide,herpes genitali e chi più ne ha più ne metta. La poligamia, già in età preistorica, portò alla sterilità e in alcuni casi, alla morte. 163330420-64f5f80c-7982-495b-96b5-bf2c612edcfdÈ questa infatti la chiave di volta che ha portato i nostri antenati ad una scelta drastica in merito alla loro attività sessuale: sacrificare la propria indole cacciatrice e accontentarsi di un’unica compagna per il resto della vita ma con la certezza di ridurre drasticamente il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili. Così furono gli individui stessi a ripudiare e successivamente punire i trasgressori di questa scelta monogamica.

Nessuna scelta d’amore, dunque, con tanti saluti alle favole della nostra infanzia e all’amor gentile di cui parla il nostro caro Dante Alighieri. La monogamia è frutto di un semplice e istintivo spirito di sopravvivenza, una semplice convenzione sociale, che si è trasmessa nei millenni e si è poi penetrata nel buon costume della nostra società. Parleremmo ancora di vero amore con l’invenzione dei preservativi durante l’epoca preistorica?

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/monogamia-della-specie-umana-solo-una-convenzione-sociale/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*