Software @ Management - Assistenza Tecnica e Corsi
Informatica ed Internet. Grafica per la stampa ed il web.
Creazione ed Aggiornamento siti web. Campagne MMM SEM SEO!

L’Unione europea assume e le possibilità di guadagno sono molte, se sei disposto a trasferirti – Business Insider Italia

Strasburgo, le Bandiere delle nazioni appartenenti alla unione europea EU sventolano davanti all' entrata del parlamento europeo. Michele Tantussi / AGF
Strasburgo, le Bandiere delle nazioni appartenenti alla unione europea EU sventolano davanti all' entrata del parlamento europeo. Michele Tantussi / AGF
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/lunione-europea-assume-e-le-possibilita-di-guadagno-sono-molte-se-sei-disposto-a-trasferirti-business-insider-italia/

L’Unione europea assume e le possibilità di guadagno sono molte, se sei disposto a trasferirti. Bisogna sapere almeno un’altra lingua dell’Unione europea oltre la propria, al livello B2 o C1 a seconda dei concorsi. E ci si deve trasferire a Bruxelles, Lussemburgo o Strasburgo, dove hanno sede le istituzioni europee. Ma l’Ue offre molte possibilità di impiego, per laureati e non, con una retribuzione competitiva e diverse indennità e benefici. L’ambiente di lavoro è internazionale e dinamico: un programma di mobilità interna rende possibile spostarsi con facilità fra servizi e cambiare spesso occupazione.

Di tutte le istituzioni dell’Ue, la Commissione è quella che ha il personale più numeroso, in Europa e nelle sue delegazioni nel resto del mondo. Ci sono poi posti al Parlamento, al Consiglio dell’Ue, alla Corte di giustizia e anche in altri enti come la Corte dei conti, il Comitato economico e sociale, il Comitato delle regioni, l’ufficio del Mediatore europeo e il Garante della protezione dei dati.

Alle dipendenze dell’Ue lavorano più di 40 mila uomini e donne dei 28 Paesi membri. L’Ufficio europeo di selezione del personale (Epso) è il punto di riferimento per sapere tutte le possibilità: il suo sito viene aggiornato con i concorsi e le posizioni aperte. Diversi sono i ruoli richiesti. Eccoli tutti:

Funzionario permanente

I funzionari sono assunti con contratto a tempo indeterminato in tre categorie: amministratori, assistenti, segretari e commessi. L’amministratore si occupa dell’elaborazione delle politiche dell’Ue ed è la carriera più prestigiosa e meglio retribuita. L’assistente ha un ruolo esecutivo e tecnico: per candidarsi bastano gli studi secondari e una precedente esperienza professionale. Segretari e commessi svolgono compiti d’ufficio. È richiesto di aver frequentato un corso di istruzione post-secondaria, oppure un corso di istruzione secondaria o di formazione professionale e tre anni di lavoro.

Lo stipendio di un funzionario va da circa 2.300 euro al mese per un neoassunto come segretario a circa 16 mila euro al mese per un amministratore del grado più alto. Se per lavorare in un’istituzione dell’Ue bisogna lasciare il Paese d’origine, si ha diritto a un’indennità di dislocazione pari al 16 per cento dello stipendio di base. I funzionari beneficiano anche di alcuni assegni familiari, come un assegno per figli a carico.

I concorsi, molto selettivi, vengono organizzati ogni anno dall’Epso. La prima serie di test si svolge al computer e comprende esercizi attitudinali. Se questi vengono superati, si viene invitati a un centro di valutazione, per un colloquio di gruppo. Fra le abilità valutate ci sono analisi e risoluzione dei problemi, comunicazione, capacità di produrre risultati di qualità e di relazione con gli altri. I candidati vincitori vengono inseriti in un elenco di riserva, in genere valido per un anno, dal quale le singole istituzioni chiamano per un colloquio, in base alle loro esigenze.

Agente contrattuale

Si può entrare nelle istituzioni europee per un tempo determinato per impieghi manuali o di supporto amministrativo. I contratti di questa categoria sono di due tipi: uno, di cinque anni, che può essere rinnovato e convertito in un indeterminato. Oppure, si può essere assunti per una sostituzione maternità o malattia o in settori in cui per un certo periodo di tempo è richiesta una maggiore pressione di lavoro, per tre mesi fino a massimo sei anni. La procedura di selezione è gestita dall’Epso e può includere la valutazione del curriculum vitae e test di ragionamento o di competenza. La paga è variabile, a seconda della durata del contratto e del ruolo svolto: si va dai 1.600 euro mensili al massimo di 5.800.

Agente temporaneo

Si tratta di figure richieste di solito per massimo sei anni, soprattutto in settori specializzati come la ricerca scientifica. Della selezione si occupano le singole istituzioni e agenzie dell’Ue, ma i posti vacanti vengono segnalati sul sito dell’Epso, nella sezione “Opportunità di lavoro”. Lo stipendio e i benefici sono simili a quelli dei funzionari permanenti.

Tirocinante

Riuscirci è difficile, soprattutto se si proviene da Paesi con un alto numero di domande, come Italia e Spagna.  I fortunati sono circa 1.200 ogni anno. Lo stage è disponibile in quasi tutte le istituzioni e agenzie europee, che organizzano il processo di selezione in autonomia. Le sedi sono Bruxelles, Lussemburgo e Strasburgo ma con il programma Giovani professionisti si può essere inviati presso le delegazioni dell’Ue fuori dal continente per nove mesi, rinnovabili una volta. La maggior parte dei tirocini sono retribuiti, sui mille euro al mese circa, come chiarito nella guida ai tirocini.

Assistente parlamentare

Non sono semplici portaborse, ma aiutanti fondamentali per i 751 deputati del Parlamento europeo: hanno molte responsabilità nella preparazione dei materiali, nei lavori di commissione. L’assistente viene scelto dall’eurodeputato in base alla fiducia che ha nei suoi confronti e alle sue competenze. Una conoscenza del diritto europeo può essere preferibile, ma non ci sono requisiti. Lo stipendio è a discrezione del deputato e i contratti sono legati alla durata della legislatura. Si tratta di un ruolo molto ambito, anche per le occasioni di networking che offre.

Linguista freelance

Dominique Faget/AFP/Getty Images
Dominique Faget/AFP/Getty Images

I traduttori e gli interpreti hanno la possibilità di lavorare come freelance. I traduttori sono richiesti soprattutto alla Commissione e alla Corte di giustizia europea di Lussemburgo, dove il servizio è utilizzato sempre più di frequente. Sono previsti contratti-quadro di un anno rinnovabili tre volte. Per diventare interprete freelance per la Commissione, il Parlamento o la Corte di giustizia, è richiesta la frequenza di corsi di studio per interpreti o una precedente esperienza professionale: le opportunità si trovano sul sito Interpreting for Europe.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/lunione-europea-assume-e-le-possibilita-di-guadagno-sono-molte-se-sei-disposto-a-trasferirti-business-insider-italia/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Shop @ Magiko - Vendita online di Articoli Esoterici e Magici. Ritualistica e Festival Anno Magico!