Software @ Management - Assistenza Tecnica e Corsi
Informatica ed Internet. Grafica per la stampa ed il web.
Creazione ed Aggiornamento siti web. Campagne MMM SEM SEO!

La web tax, così i colossi del web pagheranno le tasse

La web tax, così i colossi del web pagheranno le tasse
La web tax, così i colossi del web pagheranno le tasse
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/la-web-tax-cosi-i-colossi-del-web-pagheranno-le-tasse/
Padoan al G7: “Prende corpo la web tax. Senza inclusione non c’è crescita”. Il summit dei ministri finanziari a Bari verso l’inclusione di una richiesta di intervento all’Ocse. Moscovici: “Stiamo discutendo per la nuova flessibilità all’Italia, il dialogo è buono”.Tassare i giganti del web in maniera equa e coordinata in tutte le grandi economie mondiali, per evitare il proliferare di casi come Apple o Google, che hanno ridotto al lumicino i versamenti al Fisco nei Paesi in cui operano e rischiano di alimentare inasprimenti dei rapporti internazionali. La web tax “è una proposta che sta prendendo corpo, ci sono diverse proposte nazionali ma il G7 serve proprio a trovare la convergenza. Su questo lavoreremo”. Lo ha confermato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, arrivando al Castello Svevo a Bari dove in mattinata inizieranno i lavori del G7 Finanze.

Tassare i giganti di Internet. Il tema è stato sul tavolo del bilaterale che ieri il ministro italiano ha tenuto con il segretario al Tesoro americano, Steven Mnuchin, e che per la prima volta ha registrato un’apertura proprio dagli Stati Uniti, patria della maggior parte dei colossi internettiani, sul tema. Non è un mistero che Padoan voglia fare della web tax un argomento centrale di discussione sul tavolo dei Grandi, magari riuscendo a coagulare un primo consenso internazionale e a mettere nero su bianco nel comunicato finale un impegno a riguardo. In casa, infatti, il tema è rientrato tra gli emendamenti della Manovrina, ad esempio in un testo a firma di Francesco Boccia, ma è chiaro che affrontare la questione in maniera organica e a livello internazionale sarebbe fondamentale per la buona riuscita di una tassa sul web, proprio per la natura transazionale degli operatori del settore e dell’industria di riferimento. Stando a quanto filtra dai lavori pugliesi, il pressing italiano è andato a buon fine e il G7 si concluderà domani con la diffusione di quattro documenti: non sarà pubblicato solo il consueto comunicato finale ma anche una dichiarazione sulle disuguaglianze, una dichiarazione sul tax crime e un rapporto sul money transfer. Comparirà così una richiesta esplicita all’Ocse di elaborare proposte concrete, ‘policy options’, sulla tassazione dell’economia digitale, nel rapporto che la task force deve presentare a marzo. Si tratta, spiegano le fonti della presidenza, di un successo italiano, visto che sul tema le posizioni nazionali erano divergenti.

Crescita e conti. Padoan non si è limitato a parlare di tassazione del web, ma ha rimarcato che “senza l’inclusione sociale, la crescita non si sostiene e deve andare avanti. Il tema della crescita e dell’inclusione sociale – ha spiegato – è al centro dell’agenda del G7 e del G20. Sono molto contento di questo, l’Italia porta avanti queste tematiche”. E di crescita ha ragionato il commissario Ue Pierre Moscovici, all’indomani delle previsioni di primavera diramate a Bruxelles che hanno collocato l’Italia in coda al Vecchio continente per forza della ripresa. “Non siamo al momento delle decisioni, stiamo discutendo, sappiamo che ci sono le regole, e l’Italia deve impegnarsi”, ha detto il politico francese sulla possibilità che possa essere concessa flessibilità per il 2018. “Finora tutta la flessibilità è stata garantita, ora il dialogo è buono”.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/la-web-tax-cosi-i-colossi-del-web-pagheranno-le-tasse/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Shop @ Magiko - Vendita online di Articoli Esoterici e Magici. Ritualistica e Festival Anno Magico!