La corsa e l’ascesa della CO2

Una nuova animazione della NASA mostra le emissioni di anidride carbonica viaggiare in atmosfera, in tre dimensioni e con una precisione senza precedenti.
Una nuova animazione della NASA mostra le emissioni di anidride carbonica viaggiare in atmosfera, in tre dimensioni e con una precisione senza precedenti.
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/la-corsa-e-lascesa-della-co2/

La NASA ha diffuso una nuova, iper realistica animazione che mostra le emissioni di anidride carbonica, specialmente nell’emisfero settentrionale, spostarsi in atmosfera nell’arco di un anno.

Nel video si vede la CO2 salire e ridiscendere di quota, influenzata dalla forma dei continenti e delle catene montuose, dall’andamento delle stagioni, dalle correnti oceaniche e dall’influenza regionale delle zone cariche di vegetazione che ne assorbono una quota consistente.

Dati incrociati. L’animazione è stata ottenuta combinando, grazie a un supercomputer, i dati satellitari acquisiti dall’Orbiting Carbon Observatory-2 (OCO-2) tra settembre 2014 e settembre 2015, a un sofisticato modello climatico terrestre, per ottenere una copia realistica di come i gas nocivi si spostino in atmosfera. La visualizzazione è stata ottenuta dagli scienziati del Global Modeling and Assimilation Office del Goddard Space Flight Center della Nasa.

Obiettivi. Il video servirà a capire in quali condizioni crescano i livelli di CO2 e quanto questa permanga in atmosfera, influendo sul riscaldamento globale; ma anche quali sono gli ecosistemi terrestri in grado di sequestrare più anidride carbonica e se questa capacità aumenti con l’aumentare delle emissioni, o abbia al contrario raggiunto un punto di saturazione.

Nord e sud. Il satellite OCO-2 è stato lanciato dalla Nasa nel 2014 apposta per misurare i livelli di anidride carbonica in atmosfera su scala regionale. Come si vede nel video l’emisfero nord è quello in cui viene prodotta la maggior parte di emissioni, ma anche quello con la più ampia presenza di vegetazione, che d’inverno si decompone e rilascia CO2 in atmosfera.

Il ruolo delle piante. D’estate, le piante riprendono a crescere e a sequestrare anidride carbonica (nei mesi estivi si vedono i livelli di CO2 abbassarsi, portandosi sui toni del verde), ma non abbastanza da compensare interamente il danno causato dall’uomo. Se la simulazione durasse più di un anno, vedremmo anche la CO2 dell’emisfero nord mischiarsi con l’aria dell’emisfero sud, ma questo mix richiede più tempo, e l’animazione copre solo 12 mesi.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/la-corsa-e-lascesa-della-co2/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*