Kickass Torrents, arrestato il fondatore grazie a iTunes

Kickass Torrents, arrestato il fondatore grazie a iTunes
Kickass Torrents, arrestato il fondatore grazie a iTunes
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/kickass-torrents-arrestato-il-fondatore-grazie-a-itunes/

Kickass Torrents conta 50 milioni di utenti unici al mese ed era il portale torrent più grande al mondo. Vaulin deve sotto accuse per violazione di copyright con fini criminali e riciclaggio di denaro.
Kickass Torrents, uno dei più noti siti di peer-to-peer, è stato chiuso e il proprietario arrestato. Protagonisti dell’operazione contro il portale, che contava oltre 50 milioni di utenti unici al mese, il governo statunitense e le autorità polacche. Il sito torrent più utilizzato al mondo non è quindi più raggiungibile (per ora) e i suoi fondatori dovranno affrontare le accuse di violazione di copyright e riciclaggio. Gli Stati Uniti hanno già richiesto al governo di Varsavia l’estradizione del trentenne Artem Vaulin. Washington ha già aperto un fascicolo a suo carico, che lo accusa di associazione a delinquere mirata alla violazione di copyright e al riciclaggio di denaro.

Per raccogliere prove, gli investigatori si sono finti inserzionisti pubblicitari, scoprendo così un conto corrente bancario su cui sono state svolte le indagini. Il documento cita anche Apple, azienda che su richiesta ha rivelato alcuni dettagli sull’account di Vaulin e sulle sue transazioni su iTunes – informazioni che poi sono servite per identificare con certezza, tramite l’indirizzo IP, Vaulin come amministratore della pagina Facebook di Kickass Torrents.

Vaulin è sotto accusa per aver “distribuito illegalmente (tramite Kickass Torrents, ndr) oltre un miliardo di dollari in materiale protetto da copyright”. Non è stato però reso noto il calcolo matematico che ha portato a tale cifra. Il blocco dei vari domini a cui KAT fa riferimento dovrebbe completarsi nel corso delle prossime ore, ma sono già quasi tutti irraggiungibili, compresa la pagina che dovrebbe riportare lo stato degli stessi.

Ma neppure 24 ore dopo l’oscuramento del portale, Kickass Torrents era di nuovo raggiungibile. Un sito ”mirror”, in realtà, che ne replica design e dominio, kickasstorrents.website, ricreato dai supporter con tanto di manifesto per sostenere la causa di Vaulin. In questa epoca di guerra al terrorismo, si legge, pensate davvero che lo scambio di file via torrent sia una battaglia che vale la pena combattere?

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/kickass-torrents-arrestato-il-fondatore-grazie-a-itunes/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*