Software @ Management - Assistenza Tecnica e Corsi
Informatica ed Internet. Grafica per la stampa ed il web.
Creazione ed Aggiornamento siti web. Campagne MMM SEM SEO!

iGlass, la realtà aumentata di Cupertino

iGlass, la realtà aumentata ci Cupertino
iGlass, la realtà aumentata ci Cupertino
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/iglass-la-realta-aumentata-ci-cupertino/
Apple punta alla realtà aumentata? Indizi su test in corso. In seguito a un report medico emerso per sbaglio, si scopre che Cupertino potrebbe aver realizzato un prototipo di occhiali per questo tecnologia.

L’intenzione di Apple di entrare nel campo della realtà aumentata è sempre più concreta. Grazie ad un precedente report, era emerso come l’azienda di Cupertino fosse al lavoro sullo sviluppo con team composto da centinaia di ingegneri. La tecnologia dovrebbe essere implementata prima su una nuova generazione di iPhone e solo in seguito su degli innovativi iGlass (nome puramente provvisorio), visori simili agli Hololens di Microsoft.

Tuttavia, grazie a Gizmodo, è trapelata una nuova segnalazione che potrebbe confermare che i test siano attualmente in corso. Una mail in cui si evidenziano diversi incidenti relativi ai nuovi progetti in cantiere, è stata erroneamente inviata a diversi dipendenti Apple. Il documento è datato 14 aprile e riporta oltre settanta incidenti, dai semplici malesseri fino a problemi con l’utilizzo di dispositivi Apple all’interno del Campus, con relative prestazioni mediche effettuate ai dipendenti. Se incidenti di percorso come bruciature, tagli e contusioni sembrano essere normale amministrazione, quello che cattura l’attenzione sono gli incidenti relativi ai prototipi in via di sviluppo.

Nessun nuovo dispositivo viene svelato ufficialmente dal report, ma ci sono dei casi particolarmente interessati. Il primo riguarda un dipendente che ha iniziato ad avvertire dei problemi agli occhi e, durante la visita oculistica, ha dichiarato di vedere dei flash laser in diverse zone del campo visivo. Nel secondo caso invece, il dipendente ha avvertito sempre dei dolori agli occhi dopo aver lavorato con un nuovo prototipo. Il dispositivo potrebbe essere la causa del disagio. Tuttavia il dipendente aveva notato che il sigillo di sicurezza era rotto e quindi l’unità poteva essere stata manomessa.

Una fonte interna di Apple ha dichiarato che gli incidenti sarebbero collegati ai test di un dispositivo per la realtà aumentata. Sebbene si tratti soltanto di voci che al momento non possono trovare conferma, la probabilità che si tratti dei fantomatici iGlass è alta. Apple al momento non ha confermato né smentito di essere al lavoro sull’AR ma è nota la predisposizione del CEO Tim Cook verso questa nuova tecnologia che è stata definita come centrale per l’azienda.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/iglass-la-realta-aumentata-ci-cupertino/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Shop @ Magiko - Vendita online di Articoli Esoterici e Magici. Ritualistica e Festival Anno Magico!