Software @ Management - Assistenza Tecnica e Corsi
Informatica ed Internet. Grafica per la stampa ed il web.
Creazione ed Aggiornamento siti web. Campagne MMM SEM SEO!

Emergenza meningite: ambulatori in tilt, vaccini esauriti anche a Bologna

Emergenza meningite: ambulatori in tilt, vaccini esauriti anche a Bologna
Emergenza meningite: ambulatori in tilt, vaccini esauriti anche a Bologna
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/emergenza-meningite-ambulatori-in-tilt-vaccini-esauriti-anche-a-bologna/

Finiti in una settimana i 3.700 posti destinati ai bambini. Prenotazioni chiuse. L’Ausl: “Serve nuovo personale”. Agende chiuse e call center in tilt: il vaccino per la meningite, l’antimeningococcica di tipo B per bambini e adolescenti, ha avuto un boom di richieste e così i posti sono esauriti. “Fulminati” nel giro di una settimana i 3.700 posti straordinari messi a disposizione dall’Ausl. Non mancano le dosi di vaccino, ma il personale e gli ambulatori per somministrarlo. Non è una questione di liste d’attesa, non si tratta di aspettare con calma fino all’estate, ieri chi ha tentato di mettersi in contatto con il numero verde del Cup 800884888 si è sentito rispondere nella migliore delle ipotesi: “Le prenotazioni sono chiuse, bisogna tentare ogni giorno fino a quando non riaprono”, da una gentile addetta del servizio.

Per i meno fortunati invece scattava il risponditore automatico che prima di staccare la linea recitava la “formula magica”: “Per evitare lunghi momenti di attesa, vi invitiamo a riprovare più tardi”. Dal 9 gennaio era stato predisposto un percorso molto semplice per prenotare la vaccinazione volonataria contro la meningite di tipo B per bambini e ragazzi (la vaccinazione per il tipo C è già assicurata ai bimbi da anni): bastava rivolgersi a uno sportello Cup o telefonare per prenotare al prezzo agevolato di 50 euro. Il vaccino è inoltre gratutito per i nati nel 2017. Ma la paura dopo gli ultimi casi di meningite ha reso insufficienti anche le misure straordinarie dell’Azienda Usl. Non bastano neanche le 5 pediatrie territoriali, tra Bologna e provincia, cui presto si aggiungeranno altre 3 strutture. Per gli adulti invece le liste d’attesa sono aperte, anche se ormai il primo appuntamento disponibile è a settembre.
“C’è stata una richiesta anomala – dice Fausto Francia, direttore del dipartimento di Sanità pubblica – più di così in questo momento non si riesce a fare. Ci auguriamo di riaprire le prenotazioni dei bimbi nelle prossime settimane, ma prima bisognerà vedere la pubblicazione dei nuovi Lea (Livelli essenziali di assistenza) e capire quali risorse aggiuntive andranno ad ogni Regione. Quando avremo la cifra, sarà inevitabile un investimento sul personale perché le dosi di medicinale ci sono”. Mancano però medici e ambulatori e così sette giorni dopo l’apertura delle prenotazioni, le agende dei bimbi per il tipo B risultano chiuse.
“C’è stato un vero shock emotivo tra i genitori – spiega la pediatra Cristina Carboni, segretaria provinciale della Fimp – le tante richieste hanno saturato il servizio. Bisogna essere chiari su una cosa: non c’è un’emergenza epidemiologica sulla meningite B, si tratta di un allarmismo ingiustificato. Quello proposto è un ottimo vaccino e io stessa lo consiglio ma senza nessuna emergenza. Oggi ci si muove sulla base dell’emotività più pura”.
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/emergenza-meningite-ambulatori-in-tilt-vaccini-esauriti-anche-a-bologna/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Shop @ Magiko - Vendita online di Articoli Esoterici e Magici. Ritualistica e Festival Anno Magico!