Digiuno e lucidità mentale: nei topi, esiste una connessione

Digiuno e lucidità mentale: nei topi, esiste una connessione
Digiuno e lucidità mentale: nei topi, esiste una connessione
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/digiuno-e-lucidita-mentale-nei-topi-esiste-una-connessione/

Meno calorie potrebbero rendere più lucidi. Chi si sottopone a diete e digiuni controllati spesso dice di sentirsi più “lucido” a livello cognitivo. Uno studio sui topi offre una possibile spiegazione (che non è detto valga anche per l’uomo).

Chi si sottopone a diete di restrizione calorica sostiene talvolta di provare momenti di migliorata lucidità mentale. Che cosa c’è di vero? Negli ultimi anni, alcuni esperimenti sui topi hanno provato a fare luce su questo tema. Uno studio recente, condotto dai ricercatori del National Institute on Aging di Bethesda, nel Maryland, sembra confermare che periodi di digiuno controllato forniscono ai neuroni dei roditori maggiore energia, e li rendono più capaci di sviluppare nuove connessioni.

RISPOSTA CHIMICA. Il team ha studiato il cervello di 40 topi: tra questi, alcuni hanno digiunato a giorni alterni mentre altri hanno mangiato tutti i giorni, assumendo però tutti, in totale, le stesse calorie. I topi lasciati a digiuno hanno registrato un aumento del 50% del fattore neurotrofico cerebrale (o BDNF), una sostanza chimica che agisce sui neuroni del sistema nervoso centrale, favorendone la crescita, la differenziazione e la sopravvivenza.

PIÙ ENERGIA E PIÙ RELAZIONI. Passati studi hanno dimostrato che un simile aumento può far crescere del 20% il numero di mitocondri (le centrali energetiche delle cellule) all’interno dei neuroni. Il BDNF favorirebbe anche l’aumento di connessioni cerebrali, facilitando memoria e apprendimento.

VALE ANCHE PER L’UOMO? Dal punto di vista evolutivo la scoperta presentata lo scorso mese alla Society for Neuroscience a Washington D.C. ha perfettamente senso: animali affamati hanno bisogno di una maggiore chiarezza mentale per cercare cibo nel più breve tempo possibile. Non è detto però che quanto osservato nei topi si verifichi anche nell’uomo. Passate ricerche sul rapporto tra restrizione calorica e longevità, evidente nei topi, hanno evidenziato effetti molto ridotti nei primati.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/digiuno-e-lucidita-mentale-nei-topi-esiste-una-connessione/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*