Software @ Management - Assistenza Tecnica e Corsi
Informatica ed Internet. Grafica per la stampa ed il web.
Creazione ed Aggiornamento siti web. Campagne MMM SEM SEO!

Al via la sperimentazione per uno psicologo di base

Al via la sperimentazione per uno psicologo di base
Al via la sperimentazione per uno psicologo di base
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/al-via-la-sperimentazione-per-uno-psicologo-di-base/
Gli ambulatori con lo psicologo di base. Da più di un anno l’esperimento finanziato dalla Fondazione del Monte in affiancamento al medico di famiglia. “Dottori sommersi da casi spesso di natura psicosomatica, come gastriti o dermatiti. Parlarne aiuta molto”

Fuori dalla porta c’è il cartello arancione “Servizio di assistenza psicologica attivo”, tutto attorno siedono famiglie, coppie, professionisti, anziani febbricitanti. Scene da ordinario ambulatorio medico, riviste comprese, tranne che qui c’è pure lo psicologo. «C’è andato un mio amico, si è trovato molto bene», conferma una ragazza in fila. «Psicologo? Non saprei, qui c’è il dottore…», alza la testa un anziano, perplesso. È un anno che, in otto ambulatori di Bologna, è partito il progetto dello “psicologo di base”, grazie ad un finanziamento della Fondazione del Monte al “Centro studi e ricerche in terapia psicosomatica”. «Per adesso riusciamo a garantire solo le prime tre sedute gratuite – spiega la responsabile, Virginia Martelli, 30 anni – ma ci piacerebbe chiedere un nuovo finanziamento per arrivare a dieci. Colmiamo un vuoto, qui: i medici di base sono sommersi da malattie cosiddette “psicosomatiche”: gastriti, cistiti, contratture, cervicali, dermatiti. Dopo i colloqui concordiamo col paziente alcuni elementi da trasmettere al medico curante».

Il progetto è partito in via sperimentale nel 2015 in un solo ambulatorio, quello di via Parigi 15, e dal 2016 si è allargato ad altri sette (via Bentivogli, via Ugo Bassi, porta San Vitale, in via Cherubini e in via Marconi a Casalecchio) grazie a un finanziamento di 20mila euro della Fondazione del Monte e a medici che hanno messo a disposizione gratuitamente i loro studi per alcune ore a settimana.

L’associazione garantisce un servizio di quattro ore a settimana. «La richiesta è alta – conferma la dottoressa Alessandra Foresti, uno dei medici dello studio di via Parigi – io ho 1700 pazienti e un 20 per cento prende psicofarmaci. Qualcuno ha bisogno di terapie più prolungate, ma c’è anche chi ha solo bisogno di un appoggio. Le somatizzazioni vanno dalle palpitazioni, agli arrossamenti, fino agli attacchi di panico, alle dermatiti e ai problemi di stomaco». Meknouni Mehrchard, un suo collega, ha visto buoni risultati anche in casi di “fibromalgia”, la sindrome da “dolore cronico diffuso”. «Non ti fa ragionare il dolore, quando soffre di questa patologia spesso il paziente si deprime, è tutto collegato, una terapia psicologica può aiutare». Sembra banale. «Ma tantissimi pazienti hanno delle emozioni che non riescono a decifrare, sentono un malessere e si presentano dal medico, che magari ha la fila fuori e poco tempo», spiega la Martelli. In un anno di attività lei e i suoi colleghi psicologi hanno visto 150 pazienti, di cui 107 donne e 43 uomini, di cui la maggior parte tra i 36 e i 55 anni (55) o da 56 in poi (51).

Non è un’esperienza isolata. L’ idea di garantire un’assistenza psicologica di base su larga scala, come avviene per esempio in Olanda o in Inghilterra, sta prendendo sempre più piede nel sistema sanitario emiliano. Tanto che dall’aprile 2015 anche l’Ausl offre un servizio di consulenza psicologica gratuita nelle sue cinque Case della salute a Sasso Marconi, Vergato, Budrio, in via Beroaldo (zona San Donato-San Vitale) e nel quartiere Borgo Reno. «E’ una sperimentazione – spiega il direttore sanitario, Angelo Fioritti – sono circa centoventi i medici di base coinvolti e gli psicologi che stanno lavorando al progetto sono tre, guidati dal professor Domenico Berardi e dal dottor Luigi Chiri. Svolgono sia cicli di colloqui brevi che attività di consulenza per altri medici. Sta dando risultati positivi».
E dal prossimo anno dovrebbe partire a Psicologia un nuovo master, dedicato proprio alla psicologia di base. Perché la base pare essere molto larga.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/al-via-la-sperimentazione-per-uno-psicologo-di-base/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Shop @ Magiko - Vendita online di Articoli Esoterici e Magici. Ritualistica e Festival Anno Magico!