Software @ Management - Assistenza Tecnica e Corsi
Informatica ed Internet. Grafica per la stampa ed il web.
Creazione ed Aggiornamento siti web. Campagne MMM SEM SEO!

Accordi economici fra Italia e Francia al vertice di Lione

Accordi economici fra Italia e Francia al vertice di Lione
Accordi economici fra Italia e Francia al vertice di Lione
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/accordi-economici-fra-italia-e-francia-al-vertice-di-lione/
Cantieri navali, tlc, tv e spazio. Francia-Italia: intesa su 4 punti al vertice di Lione. Nel vertice di Lione tra il presidente Macron e il premier Gentiloni, via libera al controllo di Stx da parte di Fincantieri. Si sdrammatizza il caso Telecom-Vivendi. Il quotidiano Le Monde: “Bolloré raggiunga un accordo su Mediaset prima del ritorno di Berlusconi al potere”.

Dall’affare Fincantieri-Stx, al controllo di Vivendi su Telecom Italia, fino alla scalata di Bollorè su Mediaset: sono molti i fronti di discussione aperti tra Italia e Francia che oggi saranno sul tavolo del vertice di Lione.

FINCANTIERI-STX. Il nodo è l’acquisizione e il controllo dei cantieri Stx da parte di Fincantieri, operazione bloccata dal nuovopresidente Macron dopo che un accordo era già stato raggiunto. I pronostici delle ultime settimane si sono fatti più favorevoli a Fincantieri, che dovrebbe strappare la gestione dei cantieri navali – sono a Saint-Nazaire – con una quota del 51 per cento. Parigi ottiene il rimanente 49% (fra Stato, Naval Group, dipendenti e fornitori), oltre a garanzie sulla rotta strategica del nuovo campione italo-francese della cantieristica  e sull’occupazione. Nel vertice di oggi, Gentiloni e Macron tracceranno anche il cammino per un’alleanza nella cantieristica militare, che chiama in causa altri soggetti: Thales, azionista di Naval Group, e l’italiana Leonardo.
TELECOM-VIVENDI. Soltanto domani – chiusa la battaglia navale sui cantieri – l’unità di crisi di Palazzo Chigi deciderà se contestare al colosso francese dei media Vivendi la mancata comunicazione della conquista di Telecom Italia. La legge 56 del 2012 – questa l’ipotesi accusatoria – imponeva la notifica al governo italiano, una volta raggiunto il controllo di fatto di Telecom. A quel punto, Vivendi avrà 90 giorni di tempo per giustificare la sua condotta. Un’eventuale sanzione sarà decisa – dal nostro governo – solo a fine anno. Se calcolata sul fatturato di Vivendi e Telecom, la multa sfiorerà i 300 milioni di euro. Ma i francesi sperano che l’ammenda venga calcolata sui mini-fatturati di Sparkle e Telsy (sono le due società proprietà di Telecom che Palazzo Chigi considera strategiche per la difesa nazionale). L’importo, in questa seconda ipotesi, sarebbe molto più basso. Dentro i consigli di amministrazione di Sparkle e Telsy, il governo potrebbe imporre la presenza di membri italiani, nominati probabilmente dal Garante delle Comunicazioni (l’AgCom).

Cantieri navali, tlc, tv e spazio. Francia-Italia: intesa su 4 punti al vertice di Lione

ALENIA-ARIANSPACE. L’ultimo dossier sul tavolo riguarda infine l’accordo in ambito spaziale che firmeranno Thales Alenia Space Italia e Arianspace. Il contratto regola la messa in orbita – con i lanciatori Vega C (Avio) e Soyuz – di due satelliti italiani (Cosmo-SkyMed), realizzati da Thales Alenia Space. Cosmo è un sistema avanzato di osservazione della Terra dallo spazio. Tra le altre cose, permette di vedere sia di notte che di giorno, in ogni condizione climatica, i disastri provocati da terremoti, alluvioni, uragani e frane. Consente anche di osservare i confini, e pertanto lo sbarco di migranti. Thales Alenia Space è capocommessa e responsabile dell’intero sistema.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/accordi-economici-fra-italia-e-francia-al-vertice-di-lione/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Shop @ Magiko - Vendita online di Articoli Esoterici e Magici. Ritualistica e Festival Anno Magico!