Accensione e Spegnimento della Gravità

ACCENSIONE E SPEGNIMENTO DELLA GRAVITA’ CON IL MECCANISMO DI HIGGS Stephon Alexander, John D. Barrow e Joao Magueijo, in un paper per il server arxiv.org [1], svolgono uno studio teorico sulle implicazioni gravitazionali del cosiddetto meccanismo di Higgs (o meglio di Brout-Englert-Higgs) del Modello Standard della fisica delle particelle, deducendo che esso potrebbe essere responsabile dell’emergenza della gravità nelle estensioni della teoria generale della relatività di Einstein. La possibilità che il meccanismo di Higgs potrebbe avere contenuto gravitazionale è intrigante ed è stata considerata in diversi lavori precedenti [2,3]. Nel loro studio, Alexander et al. Mostrano come la gravità possa “spegnersi” una volta che il campo di Higgs un valore di aspettazione del vuoto (vev) non banale. Questo problema può verificarsi in relazione alla presenza di un doppietto di Higgs della teoria elettrodebole o con qualsiasi altro campo di Higgs-simile, associato a un gruppo di gauge o ad un pattern di rottura di simmetria. In qualsiasi scenario di questo tipo, come gli autori osservano alle alte energie, le simmetrie spontaneamente rotte dal campo di Higgs sono alla fine restaurate, e a quel punto la gravità "si spegne", abbandonando la sua immagine dinamica. Il senso preciso di quanto potrebbe accadere è dovuto al tipo di implementazione precisa della idea di base. Per la natura di un vincolo introdotto ad una teoria topologica dei campi, denominato “vincolo di semplicità”, gli autori spiegano che quando tale vincolo entra in azione, nella fase simmetrica del campo (φo =0), lo stesso vincolo si spegnerebbe rendendo la gravità una teoria topologica del campo, con i gradi di libertà dinamici che si accendono solo nella fase di rottura spontanea della simmetria. Nella fase alle alte energie non vi sarebbe alcun gravitone. Inoltre, le soluzioni del vuoto sarebbero tutte di natura topologica. Bibliografia. [1] Stephon Alexander, John D. Barrow e Joao Magueijo, in ePRINT: arXiv:1602.07993v1 [gr-qc] 25 Febbraio 2016; [2] H. Dehnen, H. Frommert, e F. Ghabouss, Int. J Th. Phys., 31 (1992) 109; [3] S. Alexander, A. Marciano e L. Smolin, Phys. Rev. D 89, no. 6, 065017 (2014) [arXiv:1212.5246 [hep-th]]. Questo post è stato pubblicato nella pagina del Gruppo FB COSMOLOGIA (General Relativity, Fundamental Physics and Cosmology).
ACCENSIONE E SPEGNIMENTO DELLA GRAVITA’ CON IL MECCANISMO DI HIGGS
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/accensione-e-spegnimento-della-gravita-con-il-meccanismo-di-higgs/

ACCENSIONE E SPEGNIMENTO DELLA GRAVITA’ CON IL MECCANISMO DI HIGGS

Stephon Alexander, John D. Barrow e Joao Magueijo, in un paper per il server arxiv.org [1], svolgono uno studio teorico sulle implicazioni gravitazionali del cosiddetto meccanismo di Higgs (o meglio di Brout-Englert-Higgs) del Modello Standard della fisica delle particelle, deducendo che esso potrebbe essere responsabile dell’emergenza della gravità nelle estensioni della teoria generale della relatività di Einstein. La possibilità che il meccanismo di Higgs potrebbe avere contenuto gravitazionale è intrigante ed è stata considerata in diversi lavori precedenti [2,3]. Nel loro studio, Alexander et al. Mostrano come la gravità possa “spegnersi” una volta che il campo di Higgs un valore di aspettazione del vuoto (vev) non banale. Questo problema può verificarsi in relazione alla presenza di un doppietto di Higgs della teoria elettrodebole o con qualsiasi altro campo di Higgs-simile, associato a un gruppo di gauge o ad un pattern di rottura di simmetria. In qualsiasi scenario di questo tipo, come gli autori osservano alle alte energie, le simmetrie spontaneamente rotte dal campo di Higgs sono alla fine restaurate, e a quel punto la gravità “si spegne”, abbandonando la sua immagine dinamica. Il senso preciso di quanto potrebbe accadere è dovuto al tipo di implementazione precisa della idea di base. Per la natura di un vincolo introdotto ad una teoria topologica dei campi, denominato “vincolo di semplicità”, gli autori spiegano che quando tale vincolo entra in azione, nella fase simmetrica del campo (φo =0), lo stesso vincolo si spegnerebbe rendendo la gravità una teoria topologica del campo, con i gradi di libertà dinamici che si accendono solo nella fase di rottura spontanea della simmetria. Nella fase alle alte energie non vi sarebbe alcun gravitone. Inoltre, le soluzioni del vuoto sarebbero tutte di natura topologica.

Bibliografia.
[1] Stephon Alexander, John D. Barrow e Joao Magueijo, in ePRINT: arXiv:1602.07993v1 [gr-qc] 25 Febbraio 2016;
[2] H. Dehnen, H. Frommert, e F. Ghabouss, Int. J Th. Phys., 31 (1992) 109;
[3] S. Alexander, A. Marciano e L. Smolin, Phys. Rev. D 89, no. 6, 065017 (2014) [arXiv:1212.5246 [hep-th]].

Questo post è stato pubblicato nella pagina del Gruppo FB COSMOLOGIA (General Relativity, Fundamental Physics and Cosmology).

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/accensione-e-spegnimento-della-gravita-con-il-meccanismo-di-higgs/
Inviami gli Articoli in Email:

1 Commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*